Pubblicità

Incidenti stradali e bambini: anche la psiche è in pericolo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 451 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un subdolo nemico mette a repentaglio la salute psichica dei bambini coinvolti in incidenti stradali e dei loro genitori: il disturbo acuto da stress. Una realtà poco investigata e sottodiagnosticata ma che riguarda milioni di bambini in tutto il mondo. A lanciare l’allarme uno studio pubblicato dalla rivista Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine.

A circa 1 bambino su 4 tra quelli ospedalizzati per ferite causate da incidenti d’auto viene diagnosticato un disturbo acuto da stress. E si tratta di una minoranza dei bambini esposti al trauma di un incidente.
Fino ad oggi, nessuno studio clinico aveva esplorato la prevalenza dei sintomi da disturbo acuto da stress e i fattori di rischio tra bambini e genitori esposti a incidenti stradali. In Italia i traumi riportati in seguito a incidenti automobilistici interessano ogni anno circa 11.000 bambini. Le conseguenze psicologiche non sono da sottovalutare: numerosi studi hanno dimostrato infatti il possibile sviluppo di situazioni di stress permanente (passando cioè ad un disturbo post-traumatico da stress o DPTS).

Tratto da Yahoo! - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Due mondi diversi [16092338958…

  Morfea23, 21 anni     Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione famil...

Autostima? [161290462495]

    Buonasera! vi scrivo perche' alla soglia dei 50 anni mi rendo conto di non aver mai portato a termine i molti progetti professionali e pers...

Genitori separati [16127752256…

Lalli, 57 anni     Buongiorno, spiego in breve la mia situazione, sono divorziata e convivo con mio figlio ed il mio compagno da 5 anni, il mio ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Autoaccusa

Si definisce auotaccusa l'accusa che una persona fa, spontaneamente, di una propria colpa, anche inesistente. E' l'attribuzione di una colpa commessa da altr...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Elettroshock

  Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità.

News Letters

0
condivisioni