Pubblicità

INFANTS, CHILDREN PREFER SOUNDS OVER PICTURES AND ONLY SLOWLY BECOME VISUALLY OR

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 287 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


New research provides the strongest evidence to date that infants and young children – unlike adults -- are more drawn to sounds than they are to visuals in their environment.
In fact, when 4-year-olds are presented with sounds and pictures at the same time and told to pay particular attention to the pictures, they can’t – the sounds dominate their attention.

“We found that sounds are dominant over visuals from infancy, and only slowly through childhood do visuals become more important,” said Vladimir Sloutsky, professor in the Center for Cognitive Science at Ohio State University.

“The younger the children are, the more dominant their auditory system seems to be.”

Earlier work by Sloutsky and his colleagues also showed this preference for sounds over visuals among children. But this new research offers a clearer picture of the nature of this auditory preference and how it changes over time.

For infants, sounds are preferred almost exclusively. Older children tested at 4 years of age generally preferred sounds over visuals, with the exception of familiar objects – they paid more attention to a familiar visual when it is paired with an unknown sound.

Overall, the new research showed children seem to be able to process only one type of stimuli at a time – usually sounds, but sometimes visuals. Adults, on the other hand, can process both sounds and visuals together, but prefer visual information.

Sloutsky, who is also associate dean of research for the university’s College of Human Ecology, said children probably pay more attention to sounds because of their temporary nature.

 

Tratto da: EureKalert!-Social/Behavioral Science-, continua la lettura nell'articolo.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

Pistantrofobia (paura di fidar…

La pistantrofobia è caratterizzata da una paura irrazionale di costruire una relazione intima e personale con gli altri. Molti di noi hanno sperimentato delusi...

News Letters

0
condivisioni