Pubblicità

Instagram, selfie e narcisismo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 2601 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (5 Voti)

Un nuovo studio ha rivelato che ai narcisisti piace ‘seguire’ altri narcisisti su Instagram.

selfie instagramLe persone narcisiste usano i social media per promuovere se stesse. Ma come si sentono rispetto agli altri narcisisti che fanno lo stesso?

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista scientifica Computers in Human Behavior ha utilizzato Instagram per esaminare se i narcisisti siano più tolleranti nei confronti del comportamento narcisistico degli altri.


"Postare i selfie è un'attività popolare che esemplifica l'auto-promozione narcisistica su Instagram", ha spiegato l'autrice dello studio Seunga Venus Jin della Sejong University. "Il narcisismo è un indicatore positivo della propensione a scattarsi un selfie e allo stesso modo, della frequenza nel postare questi selfie.”

Pubblicità

Ci si è, inoltre,  chiesti “perché le persone narcisiste non solo postano selfie ma mettono anche diversi "like" o diventano follower di chi pubblica selfie?".

Lo studio comprendeva un campione composto da 276 adulti reclutati dal MTurk di Amazon ed ha rivelato che gli utenti abituati ad usare Instagram e a pubblicare foto come "selfie o groupie" erano percepiti come più narcisisti.

Tuttavia, i partecipanti narcisisti mostravano un atteggiamento più favorevole verso i selfie pubblicati da altre persone ed anche una maggiore intenzione nel seguire gli amici narcisisti su Instagram rispetto ad altri interpellati nello studio ed una maggiore intenzione nel pubblicare i loro stessi selfie.

"I selfie delle persone narcisiste e dei loro fan sono interpretati come più narcisisticamente negativi di foto fatte ad esempio, da altri o foto neutre", ha riferito Venus. "Tuttavia, la somiglianza tra l'utente che posta un autoscatto e quello che ha la stessa tendenza ma in quel momento è solo un osservatore fa da mediatore a questo effetto”. Inoltre, la popolarità della ‘post-sorgente’ e il bisogno di popolarità degli spettatori interagiscono per moderare l'effetto causale dei tipi di post sul narcisismo percepito.

"Questo studio si è concentrato esclusivamente sul ‘grandiose narcissism’ (ossia, quello più pomposo/grandioso) senza però esaminare il "narcisismo vulnerabile"," ha affermato la Dott.ssa Venus.

Il narcisismo vulnerabile è associato all'insicurezza e al ritiro sociale, mentre il ‘narcisismo grandioso’ è legato all'estroversione e all'eccessiva ammirazione per la propria bellezza fisica.

"Sarebbe opportuno,  replicare gli esperimenti sul narcisismo grandioso / vulnerabile prendendo in considerazione la grande varietà di piattaforme di social media (in continua crescita e sviluppo) come Facebook, Pinterest, Twitter, Tumblr e Snapchat, cosa che contribuirebbe ad aumentare la generalizzabilità dei futuri studi", ha aggiunto Venus.

"Questo studio ha quindi, scoperto gli effetti del narcisismo e della popolarità su una vasta gamma di esiti psicologici e comportamentali. Questo studio si offre come base per future ricerche sulla correlazione tra i selfie ed il narcisismo, aggiungendo sempre maggiori prove empiriche all'ipotesi della tolleranza al narcisismo. "

Co-autore  dello studio, “Narcissism 2.0! Would Narcissists Follow Fellow Narcissists on Instagram?",  è stato Aziz Muqaddam.

 

Tratto da PsyPost

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Emanuela Torrente)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: narcisismo Instagram selfie news di psicologia Emanuela Torrente;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come si ritrova l'amore di viv…

polppols, 18 anni Ciao, ho 18 anni e non so bene come iniziare a scrivere questa richiesta. Non mi sono mai aperta con qualcuno liberamente e sinceramente ...

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

News Letters

0
condivisioni