Pubblicità

Intenzionalità, ecco le sue aree cerebrali

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 384 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I ricercatori sono stati in grado di distinguere due possibili schemi di attività corticale che corrispondono ai differenti progetti dei volontari dello studio. Per cogliere le intenzioni di chi ci sta di fronte occorre sensibilità e intuito, oppure, più scientificamente, una adatta apparecchiatura per l’imaging funzionale cerebrale. Lo hanno dimostrato i ricercatori del Max-Planck-Institut per le scienze cognitive e le neuroscienze di Lipsia, in Germania, che firmano un articolo sull’ultimo numero della rivista online “Current Biology”.

Precedenti ricerche avevano indicato che l’attività dell’area prefrontale del cervello aumenta quando i soggetti sono impegnati in elaborazioni neurali legate al perseguimento di un compito, ma non è mai stato chiarito del tutto quali pattern di attività siano specifici di una vera “intenzione” da parte del soggetto. L’attività osservata, in effetti, potrebbe essere collegata ad altre funzioni come la preparazione di una risposta motoria, l’accesso alla memoria relativa ad analoghe risposte del passato o al tenere a mente simili risposte fornite in altre occasioni.

Tratto da "Le Scienze.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

Aplasia

Con il termine Aplasia si intende il mancato sviluppo di un tessuto o di un organo.  Deriva da un disfunzionamento delle cellule o dei tessuti che porta...

News Letters

0
condivisioni