Pubblicità

Ketamina: futuro farmaco ansiolitico?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 3143 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Dei ricercatori neozelandesi hanno scoperto che la ketamina, farmaco comunemente usato come anestetico, può ridurre i sintomi delle persone ansiose che sono resistenti al trattamento comunemente usato nel disturbo d'ansia.

ketamina, farmaco ansiolico

Ricerche precedenti hanno mostrato come la ketamina produca effetti antidepressivi nei pazienti con disturbo depressivo maggiore resistenti al trattamento.

Questo nuovo studio mostra, per la prima volta, evidenze empiriche inerenti la capacità della ketamina di ridurre i sintomi presentati dalle persone ansiose resistenti al trattamento, che non presentano tuttavia un concomitante disturbo depressivo.

In questa ricerca, pubblicata sul Journal of Psychopharmacology, 12 adulti con disturbo d’ansia generalizzato o con disturbo d’ansia sociale hanno assunto tre dosi crescenti di ketamina (0.25, 0.5 e 1 mg/Kg), somministrate una volta a settimana.

Le diverse dosi di ketamina hanno prodotto rapidi effetti ansiolici che sono durati per 3 giorni, fino ad arrivare a 7 giorni con l’assunzione della dose più elevata.

La ketamina agisce bloccando i recettori NMDA del glutammato all’interno del cervello.

Questo farmaco è, inoltre, conosciuto per i suoi effetti euforizzanti e dissociativi, tanto da essere utilizzato, talvolta, come sostanza d’abuso.  

In generale, questo farmaco è stato ben tollerato dai partecipanti allo studio, tuttavia qualcuno di essi ha sperimentato degli effetti collaterali: due pazienti, ai quali era stata somministrata la dose più alta, hanno dichiarato di aver provato una sensazione molto intensa e fuori controllo, mentre altri due hanno provato un senso di nausea piuttosto sgradevole, anche se transitoriamente.

Gli autori dello studio ritengono che, in futuro, potrebbero essere utilizzati dei preparati a base di ketamina nel trattamento dei pazienti depressi resistenti alla terapia comune e potenzialmente anche nella cura delle persone con disturbo d’ansia, anch’esse resistenti al trattamento.

Tuttavia, ad oggi, non vi è l’approvazione dell’utilizzo della ketamina per l’ansia o la depressione.

È necessario, dunque, svolgere ulteriori ricerche per comprendere quale sia il dosaggio migliore e più sicuro per i pazienti ed anche per comprendere quanto tempo dovrebbe durare questo tipo di terapia.

 

Tratto da PsyPost

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Claudia Olivieri)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: depressione ansia disturbo d'ansia ketamina; farmaco ansiolitico;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mio marito ha un disturbo? [16…

Francesca, 36 anni. Salve, ho un problema con mio marito. Lui ha 39 anni e siamo sposati da 12. Da 3 ha un'azienda tutta sua di idraulica, fa impianti, ec...

Vivo ogni giorno con sempre me…

  lola, 23 anni   Salve, sono una ragazza di 23 anni e soffro di molti dei settori sopra indicati..avrei davvero bisogno di sfogarmi con qualcun...

Come offrire aiuto ad una amic…

Soffice, 42 anni     Buongiorno, ho un’amica che soffre di dipendenza affettiva nei confronti del proprio compagno, da 20 anni. Abbiamo entra...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una concezione dell’analisi come...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

Dismorfismo corporeo

L’interesse sociale nei confronti del Disturbo di Dismorfismo Corporeo (BDD) è cresciuto solo recentemente nonostante sia stato documentato per la prima volta n...

News Letters

0
condivisioni