Pubblicità

L'edonismo porta alla felicità

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 814 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Rilassarsi sul divano o gustare un delizioso pasto: godere di attività piacevoli a breve termine che non portano a obiettivi a lungo termine contribuisce a una vita felice almeno come l'autocontrollo, secondo una nuova ricerca dell'Università di Zurigo e Università Radboud nei Paesi Bassi.

Ledonismo porta alla felicità

Di tanto in tanto ci prefiggiamo obiettivi a lungo termine, come rimetterci finalmente in forma, mangiare meno zucchero o imparare una lingua straniera. La ricerca ha dedicato molto tempo a scoprire come possiamo raggiungere questi obiettivi in ​​modo più efficace.

L'opinione prevalente è che l'autocontrollo ci aiuta a dare la priorità agli obiettivi a lungo termine rispetto al piacere momentaneo e che se sei bravo nell'autocontrollo, questo di solito si tradurrà in una vita più felice e di maggior successo.

"È tempo di ripensare", afferma Katharina Bernecker, ricercatrice di psicologia motivazionale all'Università di Zurigo. "Naturalmente l'autocontrollo è importante, ma la ricerca sull'autoregolazione dovrebbe prestare la stessa attenzione all'edonismo o al piacere a breve termine." Questo perché la nuova ricerca di Bernecker mostra che la capacità delle persone di provare piacere o soddisfazione contribuisce almeno alla vita felice e soddisfatta allo stesso modo di un autocontrollo di successo.

La distrazione disturba il piacere

Bernecker e la sua collega Daniela Becker dell'Università di Radboud hanno sviluppato un questionario per misurare la capacità di edonismo degli intervistati, ovvero la loro capacità di concentrarsi sui loro bisogni immediati e concedersi e godere di piaceri a breve termine.

Hanno usato il questionario per scoprire se le persone differiscono nella loro capacità di perseguire obiettivi edonici in una varietà di contesti e se questa capacità è legata al benessere.

Hanno scoperto che alcune persone vengono distratte da pensieri invadenti in momenti di relax o divertimento pensando ad attività o compiti che dovrebbero invece svolgere.

Pubblicità

"Ad esempio, quando sei sdraiato sul divano potresti continuare a pensare allo sport che non stai praticando", afferma Becker. "Questi pensieri su obiettivi a lungo termine in conflitto minano la necessità immediata di rilassarsi".

D'altra parte, le persone che possono divertirsi completamente in quelle situazioni tendono ad avere un più alto senso di benessere in generale, non solo a breve termine, e hanno meno probabilità di soffrire di depressione e ansia, tra le altre cose.

Più non è sempre meglio

"La ricerca di obiettivi edonici ed a lungo termine non deve necessariamente essere in conflitto tra loro", afferma Bernecker.

"La nostra ricerca dimostra che entrambi sono importanti e possono completarsi a vicenda nel raggiungimento del benessere e della buona salute. È importante trovare il giusto equilibrio nella vita di tutti i giorni."

Sfortunatamente, semplicemente sedersi di più sul divano, mangiare più buon cibo e andare al pub con gli amici più spesso non renderà automaticamente più felicità.

"Si è sempre pensato che l'edonismo, al contrario dell'autocontrollo, fosse l'opzione più semplice", afferma Bernecker. "Ma godere davvero della propria scelta edonica non è in realtà così semplice per tutti a causa di quei pensieri che distraggono."

Pianificazione consapevole dei tempi di pausa

Questo è attualmente un problema di attualità con più persone che lavorano da casa, poiché l'ambiente in cui si riposano normalmente è improvvisamente associato al lavoro.

"Pensare al lavoro che devi ancora fare può portare a pensieri più distratti a casa, rendendoti meno in grado di riposare", afferma Bernecker.

Quindi cosa puoi fare per goderti di più i tuoi tempi di pausa? Sono necessarie ulteriori ricerche, ma i ricercatori sospettano che la pianificazione consapevole e la fissazione di limiti ai periodi di godimento possano aiutare a separarli più chiaramente da altre attività, consentendo al piacere di svolgersi più indisturbato.

Reference:

Katharina Bernecker, Daniela Becker. Beyond Self-Control: Mechanisms of Hedonic Goal Pursuit and Its Relevance for Well-Being. Personality and Social Psychology Bulletin, 2020; 014616722094199 DOI: 10.1177/0146167220941998

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Richiesta di sessione di terap…

Daniele C., 24 anni     Ciao, sono un ragazzo di 24. Ho dei problemi a gestire rabbia e nervosismo e la cosa ha un effetto negativo su di me e ...

Rapporti nonni-nipoti [1619430…

soffice, 42 anni     Gentili dottori, vi chiedo un parere circa l’atteggiamento da tenere verso il padre di mio marito, nonno della nostra bam...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vien...

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. ...

News Letters

0
condivisioni