Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

L'errore cognitivo che spiega l'aggressività nei bambini

on . Postato in News di psicologia

I problemi cronici di aggressività nei bambini possono essere spiegati da un'esagerata tendenza ad attribuire intenzioni ostili ai coetanei: lo rivela un nuovo studio psicologico che ha coinvolto circa 1300 bambini di nove nazioni diverse. L'individuazione di questo processo psicologico potrebbe essere un punto di partenza per interventi mirati alla riduzione dei comportamenti aggressivi.

aggressività bambini

I conflitti interpersonali e la violenza si manifestano in tutto il mondo. Ma per quale motivo in alcuni contesti ecologici e gruppi culturali i bambini mostrano più problemi cronici di comportamento aggressivo rispetto a quelli di altri contesti e gruppi?

Secondo un nuovo studio pubblicato sui “Proceedings of the National Academy of Sciences” da Kenneth A. Dodge della Duke Uny a Durham, nel North Carolina, e colleghi di una collaborazione internazionale, la risposta queste differenze è in un'esagerata tendenza ad attribuire intenti ostili alle altre persone: un "errore cognitivo" che provoca un'elevato livello di ansia e di risposta aggressiva ai comportamenti degli altri.

L'ipotesi di partenza di Dodge e colleghi è che in termini evolutivi l'interpretazione benevola di comportamenti ambigui è favorita poiché consente un vantaggio adattativo del gruppo e aumenta la cooperazione. Tuttavia, come dimostrano studi sui macachi e sugli esseri umani, ci sono contesti che sembrano incoraggiare un comportamento diverso, che prevede una condizione d'ipervigilanza verso le minacce, l'attribuzione di intenzioni ostili ai comportamenti ambigui e infine una risposta aggressiva.

 tratto da lescienze.it - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Masturbazione compulsiva (1503…

PlayMaker,17       Sono un ragazzo di 17 anni e ho un problema che sussiste da circa 2 anni, cioè quasi ogni giorno sento, per almeno una v...

Credo di essere depressa (1502…

Paola, 22       Buongiorno, sono Paola e ho 22 anni. Le scrivo in quanto è da tempo che non sto bene con me stessa, ho avuto problemi in ...

sig.ra (1502281114213)

vale46, 37       Buongiorno vi contatto per cercare di ristabilire un buon rapporto con mio figlio che ora si trova nella difficile età de...

Area Professionale

Il Jobs Act Autonomi 2017: nov…

Il Jobs Act autonomi 2017, contenuto all'interno della precedente Legge di Stabilità del 2016, è in vigore dal 14 giugno 2017. Il disegno di legge prevede 21 ar...

Linee guida per le prestazioni…

LINEE GUIDA PER LE PRESTAZIONI PSICOLOGICHE VIA INTERNET E A DISTANZA Realizzate dalla Commissione ATTI TIPICI del CNOP le nuove linee guida per le prestazio...

Approvato il documento dell’Or…

Discusso e approvato al Consiglio Nazionale dell’Ordine (riunitosi sabato 17 giugno) il Documento “Ruolo della Psicologia nei Livelli Essenziali di Assistenza” ...

Le parole della Psicologia

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. È definita come una pau...

Affetto

L'affetto (dal latino adfectus, da adficere, cioè ad e facere, che significa "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità...

News Letters