Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

L'errore cognitivo che spiega l'aggressività nei bambini

on . Postato in News di psicologia | Letto 721 volte

I problemi cronici di aggressività nei bambini possono essere spiegati da un'esagerata tendenza ad attribuire intenzioni ostili ai coetanei: lo rivela un nuovo studio psicologico che ha coinvolto circa 1300 bambini di nove nazioni diverse. L'individuazione di questo processo psicologico potrebbe essere un punto di partenza per interventi mirati alla riduzione dei comportamenti aggressivi.

aggressività bambini

I conflitti interpersonali e la violenza si manifestano in tutto il mondo. Ma per quale motivo in alcuni contesti ecologici e gruppi culturali i bambini mostrano più problemi cronici di comportamento aggressivo rispetto a quelli di altri contesti e gruppi?

Secondo un nuovo studio pubblicato sui “Proceedings of the National Academy of Sciences” da Kenneth A. Dodge della Duke Uny a Durham, nel North Carolina, e colleghi di una collaborazione internazionale, la risposta queste differenze è in un'esagerata tendenza ad attribuire intenti ostili alle altre persone: un "errore cognitivo" che provoca un'elevato livello di ansia e di risposta aggressiva ai comportamenti degli altri.

L'ipotesi di partenza di Dodge e colleghi è che in termini evolutivi l'interpretazione benevola di comportamenti ambigui è favorita poiché consente un vantaggio adattativo del gruppo e aumenta la cooperazione. Tuttavia, come dimostrano studi sui macachi e sugli esseri umani, ci sono contesti che sembrano incoraggiare un comportamento diverso, che prevede una condizione d'ipervigilanza verso le minacce, l'attribuzione di intenzioni ostili ai comportamenti ambigui e infine una risposta aggressiva.

 tratto da lescienze.it - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

signor (1507116572808)

fabio, 49       Buongiorno, a mio papà a 74 anni (ora ne ha 80) hanno riscontrato il morbo di alzheimer. ...

una vecchia storia d'amore.. (…

CRISTINA, 21       Salve, mi chimo cristina e ho 21 anni.Lo scorso marzo ho chiuso una relazione durata 1 anno e mezzo. ...

ne volevo solo parlare (150695…

Paulina, 16       Ciao, ho 16 anni e volevo parlare con qualcuno dei miei 'problemi' più che altro è un consiglio sul come comportarmi. ...

Area Professionale

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

L'abuso sessuale e la violenza…

Uno studio sull'abuso sessuale, condotto su 20 donne e realizzato dalla Dottoressa Loretta Sapora, utilizzando il Test semi-proiettivo I.Co.S. Il Confine del S...

Le parole della Psicologia

Attaccamento

“Ogni individuo costruisce modelli operativi del mondo e di se stesso in esso, con l’aiuto dei quali percepisce gli avvenimenti, prevede il futuro e costruisce ...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

News Letters