Pubblicità

L' odore del linalolo è rilassante

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 139 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

"Nella medicina popolare, si è a lungo pensato che i composti profumati di estratti di piante potessero allieviare l'ansia" spiega il Dr. Hideki Kashiwadani, co-autore dello studio.

linalolo

Uno studio compiuto dai ricercatori della Kagoshima University ha mostrato che il linalolo, un componente della lavanda, menta e molti altri oli essenziali, deve essere annusato - non assorbito nei polmoni - per esercitare i suoi effetti rilassanti, i quali potrebbero essere utili per alleviare lo stress
pre-operatorio e disturbi di ansia.

"Il linalolo è stato scoperto avere anche effetti ansiolitici". Numerosi studi hanno confermato il potente effetto rilassante del linalolo.          Comunque, i siti di azione di questo composto non sono solitamente indirizzati per questi studi. Molti hanno assunto che l'assorbimento nel flusso sanguigno via aerea guidi effetti diretti nei recettori cellulari cerebrali quali i GABAARs. Ma stabilire l'effettivo meccanismo degli effetti rilassanti del linalolo sarebbe un passaggio chiave per poterlo utilizzare con uso clinico negli umani".

Il Dr. Kashiwadani ed i co-autori lo hanno testato sui topi per vedere se l'odore del linalolo - la stimolazione dei neuroni olfattivi nasali - implicava rilassamento. "Abbiamo osservato i comportamenti dei topi esposti al vapore del linalolo, per determinare i suoi effetti ansiolitici. Abbiamo scoperto che l'odore del linalolo aveva un effetto ansiolitico in topi normali e non ne danneggiava i movimenti. Non si sono riscontrati effetti ansiolitici nei topi con Anosmia (in cui i neuroni olfattivi sono stati distrutti), indicando che il rilassamento nei topi normali era dovuto ai segnali olfattivi evocati dall'odore del linalolo.

Pubblicità

Inoltre, l'effetto ansiolitico nei topi normali scompariva quando veniva pre-trattati con il flumazenil, il quale bloccava i recettori GABAA che rispondono alle benzodiazepine. "Quando abbiamo raccolto i risultati, questi ci hanno suggerito che il linalolo non agisce direttamente sui recettori GABAA come fanno le benzodiazepine, ma deve attivarli grazie ai neuroni olfattivi nasali per produrre i suoi effetti rilassanti" ha spiegato il Dr. Kashiwadani.

"Il nostro studio apre anche alla possibilità che il rilassamento visto nei topi trattati col linalolo potrebbe essere dovuto all' odore del composto nell'emissione del respiro. C'è bisogno di studi simili per stabilire gli obiettivi, la sicurezza e l'efficacia del linalolo in diversi campi, prima del trattamento sugli umani. I risultati sono pubblicati nel giornale Frontiers in Behavioral Neuroscience.

 

 

Tratto da Sci-News

 

(Traduzione ed adattamento a cura del Dottor Claudio Manna)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: rilassamento odori news di psicologia linalolo GABA

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Cataplessia

E’ un disturbo caratterizzato dalla perdita improvvisa del tono muscolare durante la veglia, solitamente causata da forti emozioni. La debolezza muscolare tipi...

Melatonina

Omone secreto dai pinealociti della ghiandola pineale (o epifisi), derivato dalla serotonina, regolatore dei ritmi circadiani.   Il ruolo più noto dell...

News Letters

0
condivisioni