Pubblicità

La cooperazione e l'evoluzione del senso di equità

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 345 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il senso di giustizia è un prodotto dell'evoluzione e affonda le radici nella capacità di sviluppare una cooperazione a lungo termine. La dimostrazione viene dallo studio delle complesse reazioni degli scimpanzé a fronte della spartizione iniqua di un premio.
La risposta umana all'ingiustizia è evoluta per sostenere la cooperazione a lungo termine. È la conclusione a cui sono giunti Sarah F. Brosnan, della Georgia State University, e Frans B. M. de Waal, dell'Emory University, dopo uno studio sulle radici del senso di equità nell'uomo e negli altri primati basato su una approfondita analisi della letteratura scientifica sull'argomento, di cui riferiscono su “Science”.
La cooperazione e l'evoluzione del senso di equitàUn giovane di cebo cappuccino osserva un maschio adulto che mangia. (Cortesia Frans de Waal)
Il senso di equità è uno dei pilastri della società umana, ma ben poco si sa sulla sua origine. Ipotizzandone una radice evolutiva, nel 2003 Brosnan e de Waal iniziarono a cercarne possibili tracce fra i primati con una ricerca sui cebi cappuccini. In quell'occasione i due scienziati dimostrarono che questi animali reagivano in modo rabbioso rifiutandosi di eseguire un compito a cui erano stati addestrati se vedevano che un altro cebo riceveva una ricompensa più ricca per lo stesso compito. Da allora questo reazione è stata riscontrata complessivamente in nove specie di primati.

Tratto da www.lescienze.it Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

News Letters

0
condivisioni