Pubblicità

La depressione è percepita diversamente quando si pensa che sia biologica

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 717 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le persone che credono che la depressione sia biologicamente determinata tendono a pensare che sia anche più grave e di lunga durata, rispetto a coloro che vedono un ruolo minore delle cause biologiche.

 

La depressione è percepita diversamente quando si pensa che sia biologica

 

Allo stesso tempo, le persone che credono che i fattori biologici causino la depressione tendono anche ad essere più ottimisti sul fatto che il trattamento avrà un effetto positivo, ha detto Sarah Mann, ex studente di dottorato alla Rutgers University-New Brunswick che ha guidato lo studio.

 Lo studio, pubblicato sul Journal of Mental Health, ha anche scoperto che le persone le quali pensano che la depressione abbia basi genetiche familiari o si verifichi a causa di un cambiamento nel cervello hanno meno probabilità di mantenere atteggiamenti negativi nei confronti di soggetti affetti da depressione.

I ricercatori hanno esaminato 319 persone online e valutato le loro convinzioni, atteggiamenti ed esperienze con la depressione e il suo trattamento.

Quasi la metà (48,6%) ha riferito un precedente episodio depressivo. Usando una scala Likert, una misura di quanto le persone concordano o non sono d'accordo con una dichiarazione, e un questionario sulla percezione della malattia, i ricercatori hanno analizzato le loro percezioni delle cause, della durata, delle conseguenze e della trattabilità della depressione.

"Scientificamente, si sa molto poco sulla comprensione della depressione da parte delle persone e dei loro sentimenti nei confronti di coloro che sono affetti da questo disturbo.Da un punto di vista pratico, tali convinzioni e atteggiamenti possono influenzare le loro decisioni in merito all'opportunità di cercare un trattamento per la propria depressione. Possono anche influire sulle loro reazioni nei confronti degli individui depressi, inclusi pregiudizio e discriminazione ", ha affermato il coautore Richard Contrada, professore di psicologia.

Ai partecipanti è stato chiesto, dopo aver letto una descrizione della depressione, se credevano di aver avuto un episodio di depressione e, in una domanda separata, se credevano che l’avessero avuto "un coniuge, un partner, un genitore, un fratello o un amico intimo".

Le persone che hanno riportato precedenti esperienze personali, o di qualcuno a loro vicino con la depressione, tendevano a segnalare atteggiamenti meno negativi verso le persone depresse e una maggiore accettazione, ha detto Mann.

{

Pubblicità

In questi individui, c'era anche un legame significativo tra la convinzione che la depressione abbia una causa biologica e il mantenimento di atteggiamenti più accettanti nei confronti delle persone depresse.

I ricercatori hanno chiesto ai partecipanti le loro opinioni sull'impatto della depressione e sull'efficacia del trattamento; la loro disponibilità a trovarsi in situazioni specifiche con le persone depresse, come raccomandarle per un lavoro o presentarle agli amici; i loro atteggiamenti e gli atteggiamenti altrui nei confronti della depressione e altre domande.

I risultati suggeriscono che il modo in cui le persone rispondono ai messaggi sulla salute pubblica che sottolineano le cause biologiche della depressione dipende, in parte, dalle loro precedenti esperienze con la depressione.

Sebbene gli effetti dei messaggi sugli atteggiamenti pubblici nei confronti delle persone depresse possano essere contrastanti, i ricercatori hanno affermato che possono ridurre l’auto-colpevolizzazione delle persone affette e incoraggiarle a cercare un trattamento.

Reference:

Sarah L. Mann, Richard J. Contrada. Biological causal beliefs and depression stigma: the moderating effects of first- and second-hand experience with depression. Journal of Mental Health, 2020; 1 DOI: 10.1080/09638237.2020.1755018

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: psicologia depressione atteggiamenti convinzioni cause durata

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come si ritrova l'amore di viv…

polppols, 18 anni Ciao, ho 18 anni e non so bene come iniziare a scrivere questa richiesta. Non mi sono mai aperta con qualcuno liberamente e sinceramente ...

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Anginofobia

Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratterizzata da una paura intesa di soffocare. Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratt...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la ge...

News Letters

0
condivisioni