Pubblicità

LA DEPRESSIONE POST PARTUM? SI MONITORA CON LO SMARTPHONE

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 494 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

 

Ogni anno in Italia sono circa 70 mila le donne colpite da depressione perinatale, ma non sempre questa patologia viene riconosciuta in maniera tempestiva. Partendo da questo presupposto, l'associazione Strade Onlus ha studiato una strategia alternativa rispetto alla psichiatria tradizionale, mettendo a punto un sistema che utilizza le moderne tecnologie software per offrire prevenzione, diagnosi e sostegno alle donne prima e dopo il parto, allo scopo di migliorare la qualita' della vita di madre e bambino e prevenire i possibili drammatici esiti del suicidio o dell'infanticidio.

Presso la sede di Strade, la onlus che si occupa di innovazione nel trattamento della depressione, e' stata presentata oggi "Rebecca App", un nuovo pacchetto di applicazioni per smartphone studiate per il trattamento di tre tipi di depressione legata al parto: durante la gravidanza, nelle due settimane successive al parto (maternity blues) e nel primo anno post partum.
"L'aspetto innovativo di questa strategia - spiega il Prof. Antonio Picano, dirigente del reparto di Psichiatria dell'Ospedale San Camillo-Forlanini di Roma e presidente di Strade Onlus - consiste nell'utilizzo delle App per assistere le donne che vivono una transitoria depressione precedente e successiva al parto. Il problema della depressione perinatale, il cosiddetto blues, e' in primo luogo l'infanticidio, ma anche nelle forme meno gravi lo stato depressivo della mamma produce danni nello sviluppo del bambino e predispone la stessa a ricadute, se non viene curata".

 

Tratto da: "direnews.it" Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Avere una relazione con una pe…

Carpazia, 30 anni     Buonasera, il più delle volte, giustamente direi, ci si concentra sulla persona che soffre di questa patologia, ma c'è b...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Nevrosi

Le nevrosi rappresentano un gruppo di disturbi che coinvolgono la sfera comportamentale, affettivo-emotivo e psicosomatica dell’individuo in assenza di una pato...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Autoaccusa

Si definisce auotaccusa l'accusa che una persona fa, spontaneamente, di una propria colpa, anche inesistente. E' l'attribuzione di una colpa commessa da altr...

News Letters

0
condivisioni