Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

La laurea non va più: si iscrive all'università solo il 29% dei 19enni

on . Postato in News di psicologia | Letto 369 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nell'anno accademico 2010-2011 all'universita' si e' iscritto' meno di un diciannovenne su tre (29%). Negli ultimi otto anni le immatricolazioni sono diminuite del 15% e nel 2011 la meta' degli studenti (49%) e' risultata essere "stanziale", ha scelto, insomma, di studiare nella stessa provincia in cui ha ottenuto il diploma. Nel complesso, comunque, in Italia, fra il 2001 e il 2010 sono lievitate le lauree complessive passando da 172mila a 289mila. Un fenomeno che va colmando il gap di titoli delle generazioni precedenti.

È quanto illustra il rapporto di Almalaurea presentato oggi sul 'Profilo dei laureati italiani' che ha coinvolto 215.525 usciti dalle universita' nel 2011 (121.065 con laurea di primo livello, 62.482 con laurea specialistica/magistrale e 19.367 con laurea a ciclo unico) in uno dei 61 atenei aderenti da almeno un anno al consorzio AlmaLaurea.

Secondo l'indagine sono, aumentati anche i laureati 'poco motivati (dal 10 al 14%), ma rispetto all'universita' pre-riforma, nel 2011 e' cresciuta la quota di giovani che termina gli studi in tempo (39% contro 10%). È anche e' aumentata la frequenza alle lezioni, si e' estesa l'esperienza di stage e tirocini svolti durante gli studi, cosi' come le opportunita' di studio all'estero. La riforma, dunque, "non e' stata un fallimento. Piuttosto e inequivocabilmente, su diversi fronti essa ha fatto segnare significativi miglioramenti", osserva Almalaurea. Chi arriva alla laurea di primo livello proviene da classi sociali meno favorite, tende a studiare sotto casa, forse anche per effetto della moltiplicazione dei corsi universitari e raggiunge il traguardo a 24 anni.

E dopo la laurea? La maggior parte dei laureati triennali intende proseguire la formazione.

 

Tratto da: "dire.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia da pause di riflessione …

Lucia, 19     Salve, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata con il mio fidanzato da 5 anni. ...

Dubbi esistenziali (1516216943…

Cristian,15     Ho 15 anni e sono il ragazzo più insicuro che abbia mai incontrato: tutti mi sembrano così sicuri di se, senza nessun dubbio sull...

depressione (1517481411312)

ivan, 21     Salve, scrivo dopo aver letto vari articoli sulla pagina ed aver riscontrato molte cose in comune con la depressione, ...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

News Letters