Pubblicità

La metafora è donna

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 318 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Da tempo è noto che le donne hanno superiori capacità linguistiche, nel senso che sono maggiormente portate a creare nessi astratti tra i concetti, abilità che le porta a un migliore uso e a una maggiore comprensione della lingua rispetto agli uomini. Fino ad oggi, però, non era stato ancora possibile definire con chiarezza una base biologica che giustificasse questa differenza. Adesso, invece, per la prima volta - e con risultati ritenuti inequivocabili - un gruppo di studiosi della Northwestern University (Usa) e dell'Università di Haifa (Israele) ha dimostrano che le aree del cervello associate al pensiero astratto sono più 'operative' nelle donne, a differenza degli uomini in cui si attivano maggiormente quelle deputate ai sensi.

Usando la risonanza magnetica funzionale, i ricercatori hanno infatti analizzato l'attività cerebrale di 31 ragazzi e di 31 ragazze dai 9 ai 15 anni, durante l'esecuzione di due tipologie di prove linguistiche, basate sulle abilità ortografiche e di compitazione orale di parole presentate in forma sia scritta (che non fossero declamate a voce) sia orale (che non fossero rappresentate graficamente). Utilizzando un modello statistico, i ricercatori hanno discriminato gli esiti delle prove a seconda dell'età, del sesso e dell'accuratezza d'analisi.

Tratto da "Galileonet.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Pregoressia

È un disturbo alimentare, noto anche come mammoressia, legato all’ossessione di tornare subito in forma dopo il parto Non si tratta di un deficit contemplato n...

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, forme, odor...

Fissazione

Nel linguaggio comune, quando parliamo di fissazioni, ci riferiamo a comportamenti che la persona ha sempre messo in atto, che sono diventati abituali e che la ...

News Letters

0
condivisioni