Pubblicità

La misura della distrazione

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 271 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Le persone più facilmente distraibili corrono un rischio più elevato di essere coinvolte in incidenti. In alcuni lavori, come il pilota d'aereo o il guidatore di autobus, le possibili fonti di distrazione sono numerose e pongono frequentemante gli interessati in situazioni critiche in cui il mantenimento della concentrazione è essenziale. Finora per valutare la distraibilità di una persona era possibile affidarsi solo a questionari come il 'Cognitive Failures Questionnaire', che però, basandosi sulle sensazioni dell'intervistato e sulla sua correttezza e sincerità nelle risposte, forniscono valutazioni solo soggettive.

Ora un gruppo di psicologi dello University College di Londra diretto da Nilli Lavie ha messo a punto un test che è in grado di fornire dati oggettivi, come descritto in un articolo pubblicato sull'ultimo numero della rivista Psychological Science. Il test è composto da una serie di prove da eseguire al computer; in uno di questi compiti, per esempio, la persona deve trovare la lettera X fra altre lettere somiglianti (come H, M, K e Z), o meno somiglianti (come O e P) racchiuse all'interno di una linea. Come fonte di distrazione viene utilizzata una lettera X lampeggiante al di fuori della linea che demarca sul monitor il campo d'indagine. Il tempo utilizzato per eseguire il compito dà una misura dell'interferenza degli stimoli distraenti.

Tratto da "Le Scienze.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Il mio compagno (156087164017)

Simy, 42 Il mio compagno è un uomo straordinario, nn mi fa mancare nulla materialmente, ama i miei figli (avuti da un matrimonio precedente). ...

Sessualità (1560543734926)

Cinzia,56 Buonasera, c’è una cosa che mi assilla. ...

Area Professionale

Articolo 21 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.21 (insegnamento strumenti e tecniche psicologiche), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardi...

Articolo 20 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.20 (didattica e deontologia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Articolo 19 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.19 (selezione e valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Le parole della Psicologia

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Test di Rorschach

Test proiettivo che consente di tracciare un profilo di personalità attraverso le risposte verbali che un soggetto fornisce a una serie di stimoli ambigui. &...

News Letters

0
condivisioni