Pubblicità

La misura della distrazione

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 205 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Le persone più facilmente distraibili corrono un rischio più elevato di essere coinvolte in incidenti. In alcuni lavori, come il pilota d'aereo o il guidatore di autobus, le possibili fonti di distrazione sono numerose e pongono frequentemante gli interessati in situazioni critiche in cui il mantenimento della concentrazione è essenziale. Finora per valutare la distraibilità di una persona era possibile affidarsi solo a questionari come il 'Cognitive Failures Questionnaire', che però, basandosi sulle sensazioni dell'intervistato e sulla sua correttezza e sincerità nelle risposte, forniscono valutazioni solo soggettive.

Ora un gruppo di psicologi dello University College di Londra diretto da Nilli Lavie ha messo a punto un test che è in grado di fornire dati oggettivi, come descritto in un articolo pubblicato sull'ultimo numero della rivista Psychological Science. Il test è composto da una serie di prove da eseguire al computer; in uno di questi compiti, per esempio, la persona deve trovare la lettera X fra altre lettere somiglianti (come H, M, K e Z), o meno somiglianti (come O e P) racchiuse all'interno di una linea. Come fonte di distrazione viene utilizzata una lettera X lampeggiante al di fuori della linea che demarca sul monitor il campo d'indagine. Il tempo utilizzato per eseguire il compito dà una misura dell'interferenza degli stimoli distraenti.

Tratto da "Le Scienze.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Longininfismo

Carattere degli organi sessuali femminili determinato da un grande sviluppo delle piccole labbra (o ninfe), le quali protendono all’esterno delle grandi labbra ...

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

News Letters

0
condivisioni