Pubblicità

La musica può alleviare il dolore

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 270 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Canta che ti passa, si usava dire un tempo. Oggi, grazie alla ricerca, si potrebbe dire “ascolta” che ti passa. Ascoltare musica pare infatti possa contribuire ad alleviare il dolore, specialmente nelle persone ansiose.
Lo suggerisce un nuovo studio a opera dei ricercatori dell’Università dello Utah – Pain Research Center (Usa), in cui è stato analizzato il potenziale beneficio derivante dall’ascolto di musica nel deviare l’attenzione cognitiva dal dolore che affligge una persona.

 

 

 

Un vantaggio che si può tradurre in un minore utilizzo di farmaci antidolorifici, che portano con sé tutta una serie di effetti collaterali.
Per questo studio, gli scienziati hanno coinvolto 143 volontari che sono poi stati sottoposti a una serie di test per valutare gli effetti dell’ascolto si alcuni brani musicali, di cui dovevano seguirne le melodie e individuare le deviazioni nei toni.
Durante l’ascolto della musica, ai partecipanti sono stati provocati dei dolori per mezzo di elettrodi collegati alla punta delle dita. Tutta l’attività era poi monitorata.

 

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

News Letters

0
condivisioni