Pubblicità

La noia al lavoro spinge a mangiare

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 284 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

È la noia il nemico degli impiegati. Uno su quattro, infatti, non trova di meglio da fare che recarsi continuamente alla macchinetta automatica per consumare caffè, ma anche snack, cioccolate e patatine, con effetti prevedibili sulla propria salute.
Sono dati emersi da una ricerca effettuata dalla University of Central Lancashire e firmata da Sandi Mann, che ha coordinato un gruppo di psicologi dell'ateneo inglese.

 

Lo studio ha sottoposto un gruppo di 102 impiegati a una serie di questionari, scoprendo che il 25 per cento soffre di noia cronica da ufficio, un problema che gli impiegati cercano di risolvere soddisfacendo ogni minima voglia alimentare e dandosi all'alcool una volta usciti dal lavoro.
Ma la noia dei dipendenti fa male anche all'azienda, visto che si trasforma nella maggior parte dei casi in perdita di concentrazione e in errori grossolani. La noia infatti distrae e spinge ...

 

 

 

Tratto da: "italiasalute.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

News Letters

0
condivisioni