Pubblicità

La pericolosità del fumo minorile

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 419 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
I giovani, dal feto agli adolescenti sono particolarmente esposti ai danni del fumo: dalle sigarette fumate dalla mamma in gravidanza a quelle fumate poi in casa dai genitori fino ad arrivare a quelle fumate dagli amici e nella peggiore delle ipotesi, a quelle fumate dai ragazzi stessi. Fumo passivo e fumo attivo attentano quindi alla salute fin dalle primissime età della vita. La dipendenza dalla nicotina compare più rapidamente nei bambini, basta fumare solo due sigarette a settimana.

A questa conclusione sono giunti i ricercatori dell'Università del Massachussetts e il risultato dello studio è pubblicato sulla rivista Tabacco Control.

Alla ricerca ha partecipato un campione di 679 ragazzi tra i 12 e i 13 anni, 332 dei quali aveva fumato almeno una volta e nel 40% erano presenti i sintomi di dipendenza, come irritabilità e ansia legata all'impossibilità di fumare e difficoltà a smettere.

La dipendenza si manifestava più velocemente tra le ragazze, 21 giorni contro i 183 dei maschi.

Da questo studio è emerso un altro dato allarmante, la dipendenza compare nel 50% dei giovani fumando anche solo due sigarette a settimana e nel 66% anche se non si fuma quotidianamente.

Al termine dello studio 75 dei 332 ragazzi che già fumavano ha mantenuto l'abitudine alla sigaretta.

La conclusione secondo i ricercatori è stata che "i ragazzi diventano dipendenti dalla nicotina ad una velocità sorprendente e con quantità di tabacco molto bassa, tra l'altro il loro cervello è più vulnerabile alla dipendenza, rispetto agli adulti, tanto da fare ipotizzare, in molti casi, che la dipendenza inizi già con la prima sigaretta". (s.a. Redazione Ministerosalute.it-agosto/2002)

Contro il fenomeno del fumo minorile al via dalla scuola media di Castelnuovo Magra (La Spezia) la II° tappa della Campagna del Moige, Movimento Italiano Genitori, ''Lascia il fumo al capolinea''. La mostra bus riprende il viaggio e coinvolge oltre 900 ragazzi delle scuole elementari e medie della provincia.

tratto da Yahoo.it - prosegui la lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Soffro di depressione (1546116…

jessica, 22     Ciao mi chiamo Jessica e ho 22 anni, è la prima volta che mi rivolgo a qualcuno. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Manierismo

Questo termine sta ad indicare un uso dei mezzi espressivi eccessivo e sovraccarico, cioè una mimica, un comportamento ed un linguaggio privi di naturalezza o s...

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

News Letters

0
condivisioni