Pubblicità

La Proposta di Legge Conti per la Psicoterapia

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 258 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

PROPOSTA DI LEGGE n° 2486 GIULIO CONTI, GIORGIA MELONI

Disposizioni per assicurare l'accesso ai servizi di psicoterapia e disciplina delle relative convenzioni con il Servizio sanitario nazionale

Importantissima novità sullo scenario politico per gli psicologi.

Come i lettori delle nostre news sanno, circa un anno fa non avevamo gioito alla presentazione consecutiva delle due Proposte di Legge sulla Psicoterapia, la Proposta di Legge Cancrini e la successiva quasi gemella Di Virgilio. Entrambe le proposte hanno una prevalente matrice medica e sostengono la lobby delle Scuole di Psicoterapia, andando a prefigurare, a nostro parere, uno svuotamento del ruolo e della funzione della Psicologia e degli Psicologi.

AltraPsicologia aveva a suo tempo presentato le sue osservazioni direttamente all’On. Cancrini, il quale, pur ricevendoci ed ascoltandoci, aveva di fatto mantenuto inalterato il suo testo nelle parti a nostro parere critiche e sulle quali avevamo richiesto delle modifiche.

Ora finalmente, per la prima volta nella storia della nostra giovane professione, grazie a questa nuova Proposta di Legge, gli Psicologi interloquiscono direttamente e proficuamente con la Politica nazionale, proponendosi come tecnici qualificati.

Senza l’inutile e sterile mediazione dei nostri Ordini, svuotati di iniziativa e rappresentanza, AltraPsicologia ha contribuito sostanzialmente alla stesura di questo nuovo testo che introduce diverse novità rispetto alle precedenti proposte. Inoltre, desideriamo sottolineare che i colleghi Psicologi, qualora il Parlamento italiano approvasse la legge, sarebbero in nettissima maggioranza tra i professionisti accreditati, dato che i 3/4 circa degli psicoterapeuti sono Psicologi.

Riteniamo dunque indispensabile che gli Psicologi, in quanto stragrande maggioranza degli operatori ed esecutori delle disposizioni di tali Proposte di Legge, dicano la loro, esercitino il loro oggettivo peso politico e rappresentino le loro culture dell’intervento.

Nella logica dell’iniziativa efficace e dell’autorappresentanza diretta presso la politica nazionale, AltraPsicologia ha accolto dunque l’opportunità di fiducia che le si è offerta, grazie all’interessamento degli Onorevoli Giulio Conti e Giorgia Meloni (Vicepresidente della Camera), costruendo un testo pieno di interessanti novità.

tratto da www.altrapsicologia.it - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Identificazione

L’identificazione è quel processo psicologico, attraverso il quale un individuo assume una o più caratteristiche di un altro soggetto, modificandosi parzialme...

News Letters

0
condivisioni