Pubblicità

La psicosi dell'antrace

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 567 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
PSICONLINE NEW n. 83 - 28.10.2001

La paura che in queste settimane si stà diffondendo nel mondo è quella della contaminazione da parte di agenti chimici e batteri manipolati che aprono uno scenario di distruzione di tipo apocalittico. L'attuale contaminazione da parte di spore di antrace in alcuni centri degli USA può alimentare nel lungo termine le problematiche psichiche dei soggetti più vulnerabili ed al contempo determinare fenomeni di isteria collettiva, come ribadisce anche il British Medical Journal con un articolo del dr.Simon Wessely, docente di Psicologia presso l'Institute of Psychiatry di Londra: "I livelli generali di malessere, paura ed ansia possono rimanere nella popolazione più esposta elevati per anni, esacerbando in alcuni casi le precedenti problematiche di natura psicologica e provocando il rischio di un malessere sociale crescente..".

Il fatto di essere di fronte a minacce praticamente "invisibili", quali le armi biologiche rappresentano in confronto alle forme di guerra tradizionale, accresce il timore per questi nuovi attacchi terroristici, che generano sentimenti di estrema impotenza nella popolazione. La frustrazione dei cittadini aumenta inoltre poiché le autorità non possono in realtà prevedere che tipo di danni e quale effettivo scenario potrebbe verificarsi di fronte ad una diffusione massiccia degli agenti infettanti.

"Le immagini che circolano in questi giorni nei media e che ritraggono gli operatori alle prese con i batteri e vestiti con tute speciali come quelle degli astronauti accrescono le preoccupazioni e amplificano in profondità il timore tra la gente.."- aggiunge Wessely- "che inoltre deve convivere con la minaccia, destabilizzante per il proprio senso di sicurezza e di fiducia nell'altro, di nemici senza volto che agiscono sul proprio suolo ..".

(tratto da:"Anthrax scare is stoking mass hysteria: experts"- Agence France-Presse - Oct. 2001)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficolta' a dimenticare [159…

Alidra82, 38 anni Gentili dottoriIl mio problema puo' sembrare molto banale, ma e' un problema che limita molto la mia vita e da cui non riesco a liberarmi...

Genitore inadeguato [15992344…

DEDDA, 47 anni   Buongiorno, mia figlia 15enne soffre di blocchi emotivi a scuola. Quando deve fare un'interrogazione si chiude in se stessa, terror...

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

Area Professionale

Funzionamento cognitivo in sog…

Recenti ricerche suggeriscono che le persone che presentano esperienze psicotiche, ma nessuna diagnosi di malattia psicotica, presentano un'alterazione del funz...

Il "potere" nella re…

Nonostante si possa pensare che vi sia uno squilibrio di potere all'interno della relazione terapeutica, in realtà lo psicoterapeuta non esercita un maggiore po...

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Le parole della Psicologia

La Serotonina

La serotonina (5-HT) è una triptamina, neurotrasmettitore monoaminico sintetizzato nei neuroni serotoninergici nel sistema nervoso centrale, nonché nelle cellul...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

Sonnofilia

La sonnofilia, o sindrome della "bella addormentata", è una parafilia caratterizzata dall'eccitazione stimolata attraverso carezze o altri metodi, esclusi strum...

News Letters

0
condivisioni