Pubblicità

È la «Sindrome da marito in pensione»: per le mogli insonnia e depressione

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 598 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Rischio insonnia, depressione e stress per la donna se il marito va in pensione: a sostenerlo è uno studio realizzato da due economisti dell’Università di Padova che, basandosi sui dati raccolti dall’università di Osaka in diverse città del Giappone, hanno messo in evidenza che quando l’uomo smette di lavorare la donna rischia di sviluppare quella che è nota come “sindrome da marito in pensione”.
Abituarsi ad avere per casa una persona che prima era presente perlopiù di sera e durante i fine settimana non è cosa facile: se, da una parte, per l’ex lavoratore è dura dover familiarizzare con una vita senza più lavoro e con molto più tempo libero a disposizione da impiegare, dall’altra anche per la donna che si ritrova ad avere in casa una persona che fino a poco tempo prima era quasi sempre fuori non è affatto semplice.
“I nostri risultati – scrivono Marco Bertoni e Giorgio Brunello, i due autori dello studio - evidenziano la necessità di studiare la pensione come un processo che colpisce entrambi i membri della coppia. Mentre si dibatte molto sull’importanza dell’aspetto economico legato all’andare in pensione, il nostro studio suggerisce che maggiore attenzione dovrebbe essere prestata alla preparazione per la pensione dal punto di vista psicologico, in modo da evitare o attenuare le conseguenze sulla salute mentale di entrambi i coniugi”.

 

 

Tratto da salute24.ilsole24ore.comProsegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Perdere le persone importanti …

  Crazy, 48 anni Buonasera, chiedo come si fa ad accettare prima la perdita di un marito e dopo poco quella di un fratello. {loadposition pub3} &n...

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

MECCANISMI DI DIFESA

Quando parliamo di meccanismi di difesa facciamo riferimento ad un termine psicoanalitico che individua i processi dinamici e inconsci mossi dall’Io per fronteg...

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

Pensiero

I disturbi della forma e i disturbi del contenuto del pensiero Il pensiero è la funzione psichica complessa che permette la valutazione della realt&agra...

News Letters

0
condivisioni