Pubblicità

La spiritualità contro la droga

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 431 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I giovani che considerano la religione e in generale la spiritualità dei valori importanti nella propria vita sono meno esposti al rischio delle dipendenze da alcool e droga rispetto ai coetanei non credenti; questo in sintesi il risultato di uno studio compiuto da ricercatori della Columbia University che hanno confrontato i dati rilevati da tre ricerche sull’argomento a livello nazionale.

Fede e spiritualità hanno un ruolo importante anche in recenti trattamenti terapeutici nei confronti di soggetti con problemi di dipendenza, come si rileva dalle attività del National Center Addiction and Substance Abuse presso la Columbia University, che studiando il fenomeno della dipendenza ha rilevato come una maggiore spiritualità possa effettivamente contrastare la tendenza all’assunzione di droghe e alcool tra i giovani e gli adulti e quindi rappresentare un valido aiuto nella terapia di soggetti a rischio.

“Ci sono molti fattori che possono influire sull’instaurazione della dipendenza da queste sostanze – dice la dr.ssa Susan Foster, responsabile del settore di ricerca del National Center Addiction –..Il nostro punto di vista è che fede e spiritualità rappresentano elementi importanti nella prevenzione e nel trattamento delle patologie da dipendenza ed in alcuni casi essi sono fattori principali...”.

Dalle stime effettuate su campioni di soggetti con problemi di dipendenza è emerso che gli adulti che non seguono la religione e la spiritualità presentano un’incidenza del disturbo da dipendenza da droghe di circa quattro volte superiore ai coetanei con un orientamento religioso o spirituale, mentre per quanto riguarda la dipendenza dall’alcool e dalla nicotina di 1 volta e mezza superiore. I risultati sono ancora più evidenti nel caso degli adolescenti: sette volte di più nel caso di dipendenza da droghe e tre volte di più per alcool e nicotina.

Il parere del dr. Thomas Spitz, psicoterapeuta ed esperto in problemi della dipendenza al Rogers Memorial Hospital, è che la maggiorparte delle persone che abusa in sostanze quali droghe e alcool persegue l’obbiettivo di sentirsi più forte e sicura di sè attraverso la loro assunzione; la fede e la spiritualità rappresentano una modalità naturale di raggiungere questi sentimenti circa il proprio sé e quindi contrastare il ricorso alle droghe.

(tratto da:” Survey Finds Faith Helps to Prevent Drug Abuse” - The Record, Bergen County, NJ – Dec.2001)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Frotteurismo

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’eccitazione e il piac...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

News Letters

0
condivisioni