Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

La terapia cognitivo-comportamentale nel trattamento della sindrome da stanchezza cronica

on . Postato in News di psicologia | Letto 195 volte

PSICONLINE® NEWS n. 84 (4.11.2001)

Nuovi studi condotti su pazienti con diagnosi di sindrome da stanchezza cronica suggeriscono che trattamenti di tipo cognitivo-comportamentale potrebbero essere di aiuto in questi casi; la ricerca è stata condotta in modo indipendente da due equipe, una in Inghilterra e l'altra negli Stati Uniti (York University e Texas Science Health Center University), coinvolgendo in totale circa 2800 pazienti, sui quali sono stati effettuati diversi tipi di trattamento, sia psicologico che farmacologico.

Questi ultimi approcci, basati sull'assunzione di sostanze quali immunoglobuline e idrocortisone, hanno prodotto risultati limitati; al contrario, gli interventi basati sulle terapie comportamentali sembrano aver ottenuto buoni risultati sul coinvolgimento dei soggetti, sul grado di soddisfazione da essi espresso riguardo le terapie, sul senso di benessere raggiunto, anche se non si hanno ancora definitive conclusioni sull'argomento.

I risultati così ottenuti sono stati però fatti oggetto di critiche da parte di altri ambienti accademici e della ricerca, che hanno ridimensionato il valore dei dati presentati considerandoli non attendibili.

Il dr. Simon Wessely, psichiatra presso il King's College di Londra, ha così commentato il fatto:"La comunità scientifica che si interessa da tempo a questa sindrome particolare non ha prestato molta attenzione ai risultati raggiunti in questi studi e cerca di screditare le conclusioni cui le equipe di ricerca sono giunte circa l'importanza dell'approccio psicologico..E' increscioso osservare - ha aggiunto il dr. Wessely - come questi studi non siano stati bene accolti dagli ambienti accademici; ma in questo atteggiamento si potrebbe anche vedere un pregiudizio di fondo verso i pazienti con sindrome da stanchezza cronica, considerati come soggetti che soffrono esclusivamente di alterazioni organiche da trattare farmacologicamente..".

(tratto da:"Exercise And Cognitive Behavior Therapy Are Best Treatments for Chronic Fatigue Syndrome" - British Medical Journal BMJ - Oct. 2001)

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Oggetto

“Lo sviluppo delle relazioni oggettuali è un processo mediante il quale la dipendenza infantile dall’oggetto cede a poco a poco il passo ad una dipendenza matur...

News Letters