Pubblicità

La tua cerchia di amici è predittiva per la tua salute

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 167 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

I dispositivi indossabili per il fitness hanno reso fin troppo facile per noi fare ipotesi sulla nostra salute. 

amicizia

Possiamo tenere sotto controllo il nostro battito cardiaco per determinare se abbiamo davvero sentito lo stress di quella presentazione al lavoro stamattina, o ci riteniamo più sani basandoci sul numero di passi che abbiamo fatto alla fine della giornata.

Ma per ottenere una migliore lettura della propria salute e benessere generale, sarebbe meglio guardare la forza e la struttura della propria cerchia di amici, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Public Library of Science, PLOS ONE.

Mentre studi precedenti hanno mostrato come credenze, opinioni e atteggiamenti si diffondono attraverso le nostre reti sociali, i ricercatori dell'University of Notre Dame erano interessati a ciò che la struttura delle reti sociali dicono sullo stato di salute, felicità e stress.

"Eravamo interessati alla topologia delle reti sociali, qual è la mia posizione all'interno dela mia rete sociale, riguardo alla mia salute e al mio benessere?" ha detto Nitesh V. Chawla, Frank M. Freimann professore di Computer Science and Engineering presso Notre Dame, direttore dellìInterdisciplinary Center for Network Science and Applications e autore principale dello studio.

"Quello che abbiamo scoperto è stato che la struttura della rete sociale fornisce un significativo miglioramento nella prevedibilità degli stati di benessere di un individuo, semplicemente utilizzando i dati derivanti dai dispositivi indossabili, come il numero di passi o la frequenza cardiaca".

Per lo studio, i partecipanti indossavano un Fitbits per acquisire dati sul comportamento delle propria salute, come passi, sonno, frequenza cardiaca e livello di attività e hanno completato indagini e autovalutazioni sui loro sentimenti di stress, felicità e positività.

Chawla e il suo team hanno quindi analizzato e modellato i dati, utilizzando l'apprendimento automatico, insieme alle caratteristiche di una rete sociale di ogni individuo, tra cui grado, centralità, coefficiente di raggruppamento.

Queste caratteristiche sono indicative di proprietà come connettività, equilibrio sociale, reciprocità e vicinanza all'interno della rete sociale.

Pubblicità


Lo studio ha mostrato una forte correlazione tra strutture della rete sociale, frequenza cardiaca, numero di passi e livello di attività.

La struttura della rete sociale ha fornito un miglioramento significativo nel predire la propria salute e il proprio benessere rispetto al solo esame dei dati sul comportamento sanitario dai Fitbit.

Ad esempio, quando la struttura della rete sociale è combinata con i dati derivati dai dispositivi indossabili, il modello di apprendimento automatico ha ottenuto un miglioramento del 65% nella previsione della felicità, un miglioramento del 54% nella previsione dell'autovalutazione delle propria stima della salute, un miglioramento del 55% nella previsione dell'atteggiamento positivo e un miglioramento del 38% nella previsione del successo.

"Questo studio afferma che senza le informazioni sulle reti sociali, abbiamo solo una visione incompleta dello stato di salute di un individuo, e per essere completamente predittivi o per poter pianificare interventi, è fondamentale essere consapevoli delle caratteristiche strutturali della rete sociale", ha affermato Chawla.

I risultati potrebbero fornire informazioni ai datori di lavoro che cercano dispositivi di fitness indossabili per incentivare i dipendenti a migliorare la propria salute.

Consegnare a qualcuno un mezzo per monitorare i propri passi e monitorare la propria salute nella speranza che la propria salute migliori, semplicemente potrebbe non essere sufficiente per ottenere risultati significativi.

Questi datori di lavoro, ha detto Chawla, trarrebbero beneficio dall'incoraggiare i dipendenti a costruire una piattaforma per pubblicare e condividere le loro esperienze reciproche.

La struttura delle reti sociali aiuta a completare il quadro della salute e del benessere. "Credo che questi incentivi che istituiamo al lavoro siano significativi, ma credo anche che non stiamo vedendo l'effetto, perché non possiamo capitalizzare su di loro come dovremmo", ha affermato Chawla.

"Quando sentiamo che i programmi di salute e di benessere guidati dai dispositivi indossabili nei luoghi di lavoro non funzionano, dovremmo farci delle domande, il motivo è che stiamo semplicemente prendendo una visione unidimensionale in cui ci limitiamo semplicemente a dare ai dipendenti i dipositivi indossabili, e non teniamo conto del ruolo delle reti sociali nella salute"

Lo studio è stato finanziato dal National Heart, Lung e Blood Institute (NHLBI) del National Institutes of Health e il National Science Center, in Polonia.

 




fonte:

  • Suwen Lin, Louis Faust, Pablo Robles-Granda, Tomasz Kajdanowicz, Nitesh V. Chawla. Social network structure is predictive of health and wellness. PLOS ONE, 2019; 14 (6): e0217264 DOI: 10.1371/journal.pone.0217264

 

 

 

Articolo a cura della dottoressa Arianna Patriarca

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: amicizia news di psicologia benessere e salute

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mi sento fuori dal mondo (1565…

  carol, 28 Sono una neo mamma di 28 anni, brasiliana, vivo in italia da quando ne ho 10.Il mio disagio purtroppo mi segue da quando sono piccola. Al...

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Carla (1564835062431)

  carla, 30 Buongiorno, vi scrivo perché sto veramente male, sono fidanzata da 3 anni col il mio compagno con cui ho avuto una bambina pochi mesi fa ...

Area Professionale

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Articolo 28 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.28 (vita privata e vita professionale) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

Le parole della Psicologia

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

Percezione

Tradizionalmente, gli psicologi hanno distinto il modo nel quale noi riceviamo le informazioni dal mondo esterno in due fasi separate: Sensazione: riguarda i...

News Letters

0
condivisioni