Pubblicità

La tv, infiltrata anche a scuola – Parte 1

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 403 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anno dopo anno il televisore è riuscito a inserirsi in un numero crescente di scuole dell’infanzia e uno degli obiettivi di molti produttori di programmi per bambini è quello di riuscire, in un prossimo futuro, a installare apparecchi televisivi in tutte le scuole d’infanzia italiane. Non ci riusciranno, ovviamente, al cento per cento; ma ci sono due  motivi diversi che facilitano questo tipo d’infiltrazione.

Il primo è che purtroppo molti bambini vengono messi davanti al televisore già nei primi mesi di vita, il che li rende precocemente dipendenti dallo schermo a cui si affezionano. E’ la famosa televisione babysitter a cui molti genitori non rinunciano, sia per motivi di comodità sia perché loro stessi sono cresciuti davanti alla scatola magica.

Il secondo è che mettendo i bambini davanti allo schermo in alcuni momenti della giornata l’impegno degli adulti si alleggerisce. In realtà sarebbe molto meglio, per i bambini, che il tempo trascorso davanti al piccolo schermo venisse dedicato al gioco, dei cui vantaggi spesso ci si dimentica.

 

Tratto da: "annaolivieroferraris.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Carla (1564835062431)

  carla, 30 Buongiorno, vi scrivo perché sto veramente male, sono fidanzata da 3 anni col il mio compagno con cui ho avuto una bambina pochi mesi fa ...

Relazione a distanza (15648262…

sara, 22 Salve, avrei un problema che mi blocca da giorni e vorrei un consiglio. Io e il mio ragazzo abbiamo una relazione a distanza da circa un anno (io it...

Area Professionale

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Articolo 28 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.28 (vita privata e vita professionale) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

Le parole della Psicologia

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

News Letters

0
condivisioni