Pubblicità

La Tv non migliora le capacità cognitive dei bambini

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 313 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sullo sviluppo cognitivo hanno ben più influenza le caratteristiche materne e dell'ambiente familiare. Uno studio longitudinale svolto presso il Children's Hospital Boston e l'Harvard Medical School su bambini dalla nascita all'età di tre anni ha mostrato che vedere la televisione prima dei due anni non migliora le capacità linguistiche e visivo-motorie.

Il risultato, ora pubblicato sull'ultimo numero della rivista “Pediatrics”, riafferma le attuali linee guida dell'American Academy of Pediatrics (AAP), che raccomandano di evitare la TV al di sotto di tale età e suggeriscono come sullo sviluppo cognitivo abbiano ben più influenza le caratteristiche materne e dell'ambiente familiare, oltre ovviamente alle caratteristiche temperamentali dei piccoli. "Contrariamente agli annunci della pubblicità e all'opinione di alcuni genitori sui possibili benefici della Tv sullo sviluppo cognitivo, non è stata trovata alcuna evidenza scientifica in tal senso”, ha spiegato Marie Evans Schmidt, prima autrice dell'articolo.

Tratto da "Le scienze.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Indecisione e paura di essere …

Dusy, 31 Purtroppo penso che la mia storia sia arrivata al termine. sono 10 anni che sono fidanzata di cui 4 di convivenza e prima di questa una storia, di...

Non so più cosa voglio (156899…

Giusy, 33 Buongiorno, scrivo perchè negli ultimi mesi ci sono stati degli accadimenti che hanno stravolto un pò la mia vita. ...

Convinzione occhi storti (1568…

mirko, 31 Dottori perdonate il disturbo. Sono un ragazzo di 31 anni e sono quasi 5 anni che vorrei capire una cosa che mi sta facendo diventare letteralmen...

Area Professionale

Articolo 38 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.38 (decoro e dignità professionale) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana...

Articolo 37 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.37 (competenze e limiti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo setti...

Attivo il Forum sul Test I.Co…

Attivato sul Forum di Psiconline uno spazio, esclusivamente riservato ai professionisti, dedicato alla conoscenza e al confronto sul Test del Confine del Sè (I...

Le parole della Psicologia

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è identif...

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una concezione dell’analisi come...

News Letters

0
condivisioni