Pubblicità

La verginità rende meno appetibili

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 2752 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Recenti studi hanno rilevato che: gli adulti sessualmente inesperti sono meno desiderabili.

Irina Vitalievna Karkabi 2La ricerca sulla verginità ha scoperto che gli adulti sessualmente inesperti si sentono “condannati” rispetto a quelli che hanno vissuto un’esperienza sessuale.

Lo studio di 5.847 adulti, pubblicato sul Journal of Sex Research, ha anche scoperto che le persone sessualmente inesperte negli Stati Uniti non sono desiderate come partner di una relazione, addirittura, anche da parte di altri adulti sessualmente inesperti.

PsyPost ha intervistato l’autore dello studio, Amanda N. Gesselman del Kinsey Institute presso l'Indiana University, sulla sua ricerca.

PsyPost: Perché eri interessato a questo argomento?

Gesselman: ero interessato a questo argomento, perché mi sembrava che i nostri atteggiamenti culturali verso la sessualità sono cambiati negli ultimi dieci anni, un sacco di notizie vengono fuori tutti i giorni parlando della pervasività della cultura hook-up, per esempio. Volevo vedere se questo spostamento verso un atteggiamento più positivo o verso l'accettazione generale sul sesso prematrimoniale ha cambiato, il modo di vedere delle persone che non sono impegnate, quei comportamenti che ora sono visti come normali.

Quale dovrebbe essere la persona media da scartare dal vostro studio?

Nei tre studi, abbiamo scoperto che le vergini per gli adulti eterosessuali (ad esempio, le persone che hanno più di 18 anni e non si sono impegnate in un rapporto penetrativo) sono state condannate da altre persone, (hanno pensato di essere viste come anormali e trattate come tali da altri) e che sarebbe improbabile considerare una vergine come partner per un rapporto. Anche se questo può essere deprimente per tutti i lettori che sono vergini, è importante tenere a mente che questo studio ha avuto un disegno ipotetico. Quei single possono essere molto più inclini a considerare una vergine adulta come un partner in un rapporto se fosse stato qualcuno che conosceva e con cui ci fosse stata della chimica.

Ci sono importanti avvertimenti? Quali domande devono ancora essere affrontate?

Lo studio svolto sul fatto che singoli avrebbero avuto un rapporto con una vergine era ipotetica piuttosto che di osservazione (come detto sopra). Inoltre non conosciamo il meccanismo sottostante. Non sappiamo il motivo per cui le persone vergini possono essere percepite negativamente.

Nello Studio 3, abbiamo provato a vedere se vergini adulti sono stati discriminati perché la gente pensava che non fossero in grado di formare connessioni sociali; l’adulto vergine veniva associato al prototipo di un solitario, o "strano" che non può attrarre altre persone. Abbiamo modificato la quantità di precedenti esperienze con relazioni sentimentali, per dimostrare che queste vergini hanno avuto connessioni con gli altri, ma questo non ha funzionato.

Più lavoro deve essere fatto per capire la radice di questo effetto. Infine, non sappiamo come questo cambia con l'orientamento sessuale. In questi studi, abbiamo limitato i nostri campioni ai soli partecipanti eterosessuali per permetterci di controllare ciò che costituisce la perdita della verginità. Siamo stati in grado di definire il rapporto pene-vagina, dal momento che ricerche precedenti hanno dimostrato che questo tipo di comportamento è quello che la gente eterosessuale definisce come "il sesso." Stiamo lavorando su uno studio di follow-up guardando questa differenza ora.

 C'è qualcos'altro che vorresti aggiungere?

Anche se questo studio è sulla verginità, mostra che la società è in genere sempre più positiva nei confronti del sesso. Gli adulti vergini vengono percepiti in modo “stigmatizzato” rispetto ai partecipanti con un sacco di partner sessuali precedenti, e i single erano più interessati a uscire con le persone che hanno avuto precedenti esperienze sessuali. Certo, questa non è una buona notizia per i/le, ma la maggior parte degli adulti non sono vergini. Questi dati mostrano un cambiamento positivo verso l'accettazione e anche la celebrazione della sessualità.

Lo studio, "La verginità ha perduto la sua virtù? Relazione stigmatizzata associata con l'essere un sessualmente inesperto" è stato co-autore di Gregory Webster e Justin Garcia.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: sessualità verginità condanna connessioni sociali relazioni sentimentali predisposizione

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

News Letters

0
condivisioni