Pubblicità

La vittima del reato, questa dimenticata

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 415 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il marchio di Caino
Iprincipio era la violenza: il Vecchio Testamento si apre con un fratricidio, Caino uccide Abele, il Nuovo Testamento si chiude con un martirio e con una esecuzione, quella di Cristo. Nella storia della Criminologia è Caino che lascia il marchio ed ofusca la vittima, la quale in Cristo trova valore e significato.
dal fratricidio di Caino, la violenza è nota e diffusamente descritta, ma delle vittime viene lasciata una traccia indiretta. Tra le specie, a partire dalla creazione, la lotta è incessante e crudele e gli sconti sono cruenti. Il genere umano non si sottrae a questa regola, ma nel trascorrere dei tempi adotta comportamenti nuovi, meno istintivi. Con L'evoluzione culturale, il repertorio dei comportamenti si è arricchito in misura eccezionale, così che l’uomo moderno respinge la violenza ma se ne lascia ancora affascinare. In ogni tempo, la caratteristica principale della violenza è la gravità del rischio che fa correre alla vittima: tuttavia di questa si parla poco e nelle rilevazioni statistiche sulla criminalità si indicano le caratteristiche della violenza e i suoi autori. Di anno in anno le ricerche archeologiche raccolgono le prove della violenza nella civiltà primitiva. “Vengono esumate ossa umane; e non si tratta sempre di scheletri (o di frammenti di scheletri) intatti, spesso anzi sono crani fracassati, membra spezzate.
Tra i nostri antenati, la morte violenta era frequente e già i primi uomini praticavano cannibalismo e guerra. Gli storici riscoprono regolarmente la crudeltà delle civiltà che ci hanno preceduto. Anzi, non vi è quasi società in cui, per placare la collera degli dei, non siano stati celebrati sacrifici umani” [Chesnais, 1982: 19].

Tratto da: "criminologia-psichiatria.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Coppia terapeutica (1556664446…

Giulia, 40     Salve, sono bipolare borderline seguita da oltre 20 anni da psichiatri e psicoterapeuti. Vorrei sottoporre alla vostra attenzion...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Sexting

Il termine "sexting" letteralmente deriva dalla fusione di due parole inglesi "sex" (sesso) e "texting" (inviare messaggi). Il "sesso virtuale", traduzione ita...

Nevrosi

Le nevrosi rappresentano un gruppo di disturbi che coinvolgono la sfera comportamentale, affettivo-emotivo e psicosomatica dell’individuo in assenza di una pato...

Intelligenza Emotiva

"Si tratta delle capacità di motivare se stessi e di persistere nel perseguire un obiettivo nonostante le frustazioni; di controllare gli impulsi e rimandare la...

News Letters

0
condivisioni