Pubblicità

Laicità e ricerca per la psicoanalisi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 450 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Vittorio Lingiardi

È vero che, verso la metà del secolo scorso, i primi ad accorgersi dei bambini autistici sono stati gli psicoanalisti. Ma sono d'accordo con Gilberto Corbellini quando, sollevando un certo putiferio, scrive che gli psicoanalisti che oggi si ostinano a definire l'autismo infantile «una psicosi causata da un'eccessiva freddezza della madre nei confronti del bambino», magari evocando «madri frigorifero» e «fortezze vuote», non sono d'aiuto né ai bambini autistici né alle loro famiglie. E si pongono al di fuori di una comunità scientifica che, pur senza trovare risposte definitive, si è messa a studiare non solo l'attaccamento e le teorie della mente, ma anche le componenti biologiche e genetiche del disturbo. Ed è un peccato che, in una polemica che ancora una volta vede la psicoanalisi sotto tiro, nessuno abbia citato Autismo.

L'umanità nascosta (Einaudi, 2006), il bel libro di Barale, Ballerini, Gallese e Ucelli di Nemi, che usufruendo con prudenza delle recenti conoscenze derivate dall'applicazione delle neuroscienze e della psicologia scientifica offre «un'attenta valutazione dei contributi psichiatrici, psicoanalitici e psicoterapeutici, sottolineando la fragilità assoluta della teoria psicogenetica». E sono d'accordo con Corbellini anche quando afferma che un medico dovrebbe «essere in grado di dimostrare empiricamente che le sue cure funzionano». Mi dispiace solo che per esprimere queste posizioni, dai più condivisibili, abbia ecceduto in espressioni svalutative tipo «insidiosa setta» o «zombie intellettuali». Nella guerra delle parole e dei modelli, si può capire che di fronte a certi lacanismi, una mente anglosassone, e per giunta non costruttivista, si senta messa a dura prova.

 

Tratto da: "ilsole24ore.com" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola faccio f...

Fobie paranoie (1579177546962)

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo t...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55 , 20 anni Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi per il servizio che offrite. Sono una ragazza di 20 anni. Non ho un partner fisso...

Area Professionale

L’intervento psicologico clini…

Il periodo di emergenza e di pandemia che stiamo affrontando ha imposto una rivisitazione, da parte degli operatori, dei criteri di gestione dell'approccio clin...

E' esplosa la psicologia onlin…

In piena crisi mondiale da Coronavirus è improvvisamente esplosa la psicologia online. Su consiglio del CNOP e obbligati dalle circostanze, molti psicologi e ps...

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Le parole della Psicologia

Isteria

L'isteria è una sindrome psiconevrotica, caratterizzata da manifestazioni somatiche e psichiche, che insorgono generalmente sulla base di una personalità isteri...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

News Letters

0
condivisioni