Pubblicità

Language and reward: Study examines the pleasure of learning new words

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 326 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

From our very first years, we are intrinsically motivated to learn new words and their meanings. First language acquisition occurs within a permanent emotional interaction between parents and children. However, the exact mechanism behind the human drive to acquire communicative linguistic skills is yet to be established.
In a study published in the journal Current Biology, researchers from the University of Barcelona (UB), the Bellvitge Biomedical Research Institute (IDIBELL) and the Otto von Guericke University Magdeburg (Germany) have experimentally proved that human adult word learning exhibit activation not only of cortical language regions but also of the ventral striatum, a core region of reward processing.
Results confirm that the motivation to learn is preserved throughout the lifespan, helping adults to acquire a second language.
Researchers determined that the reward region that is activated is the same that answers to a wide range of stimuli, including food, sex, drugs or game.
“The main objective of the study was to know to what extent language learning activates subcortical reward and motivational systems”, explains Pablo Ripollés, PhD student at UB-IDIBELL and first author of the article. “Moreover, the fact that language could be favoured by this type of circuitries is an interesting hypothesis from an evolutionary point of view”, points out the expert.


 

 

Tratto da psypost.org Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Demenza Semantica

Con la locuzione demenza semantica o SD (dall'inglese semantic dementia) si fa riferimento ad un particolare tipo di demenza frontotemporale il cui esordio è ca...

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM o ricordi flashbulb) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e ...

News Letters

0
condivisioni