Pubblicità

L'anoressia forse ha anche cause genetiche

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 325 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Si fa presto ad accusare il desiderio di somigliare ai modelli di bellezza femminile dominanti nei mass media per l’anoressia che colpisce le donne con una frequenza dieci volte superiore a quella degli uomini. Le cause di questa notevole differenza in realtà non sono ancora comprese, e troppo spesso ne vengono sottovalutate le origini genetiche, come ricorda un nuovo studio pubblicato sul numero di dicembre degli Archives of General Psychiatry, nel quale Marco Procopio, psichiatra dell’Università del Sussex, e Paul Marriott, esperto di statistica presso l’Università di Waterloo, nell’Ontario, prendono in esame un ampio campione di gemelli nati in Svezia negli anni tra il 1935 e il 1958.

La scoperta più significativa riguarda 4.478 gemelli di sesso opposto, tra i quali i soggetti maschili hanno presentato una maggiore probabilità di sviluppare il disturbo, rispetto a quanti avevano un fratello gemello. I due ricercatori ipotizzano che la spiegazione del fenomeno sia nella produzione di sostanze, probabilmente di tipo ormonale, come gli estrogeni, che ha luogo durante la gravidanza in presenza di un feto femminile, e che incrementa il rischio di sviluppare l’anoressia in età adulta anche per gli uomini che abbiano una sorella gemella.

Tratto da "Panorama.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Autotopoagnosia

L'autotopoagnosia è un disturbo di rappresentazione corporea, clinicamente raro, in cui è presente l'incapacità di indicare le parti del corpo. Nella maggior p...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

News Letters

0
condivisioni