Pubblicità

L’aria di città danneggia il cervello

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 510 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il problema dell’inquinamento dell’aria è presente tutto l’anno ma, d’inverno, si sente ancora di più. I gas di scarico dei mezzi di trasporto si fanno via via sempre più persistenti e diventa praticamente impossibile non respirarli. Spesso poi si inalano direttamente dai tubi di scappamento dell’auto che si ha di fronte quando si è fermi in coda o, come sempre, si viaggia a passo d’uomo.

 

 

Va da sé, dunque, che ogni giorno ci facciamo la nostra bella dose di gas; cosa su cui si potrebbe anche soprassedere se non fosse che, come qualcuno ogni tanto ci ricorda, al pari del fumo: nuoce gravemente alla salute. Inutile allora ricordare che numerosi studi hanno confermato come i fumi degli automezzi possano essere causa di cancro, malattie cardiache – senza contare i più “banali” problemi respiratori, perché oggi un nuovo studio c’informa che, sempre loro, possono danneggiare il cervello. Questo, come se tutto il resto già non bastasse.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Genitore inadeguato [15992344…

DEDDA, 47 anni   Buongiorno, mia figlia 15enne soffre di blocchi emotivi a scuola. Quando deve fare un'interrogazione si chiude in se stessa, terror...

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Area Professionale

Funzionamento cognitivo in sog…

Recenti ricerche suggeriscono che le persone che presentano esperienze psicotiche, ma nessuna diagnosi di malattia psicotica, presentano un'alterazione del funz...

Il "potere" nella re…

Nonostante si possa pensare che vi sia uno squilibrio di potere all'interno della relazione terapeutica, in realtà lo psicoterapeuta non esercita un maggiore po...

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Le parole della Psicologia

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

News Letters

0
condivisioni