Pubblicità

L’aria di città danneggia il cervello

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 464 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il problema dell’inquinamento dell’aria è presente tutto l’anno ma, d’inverno, si sente ancora di più. I gas di scarico dei mezzi di trasporto si fanno via via sempre più persistenti e diventa praticamente impossibile non respirarli. Spesso poi si inalano direttamente dai tubi di scappamento dell’auto che si ha di fronte quando si è fermi in coda o, come sempre, si viaggia a passo d’uomo.

 

 

Va da sé, dunque, che ogni giorno ci facciamo la nostra bella dose di gas; cosa su cui si potrebbe anche soprassedere se non fosse che, come qualcuno ogni tanto ci ricorda, al pari del fumo: nuoce gravemente alla salute. Inutile allora ricordare che numerosi studi hanno confermato come i fumi degli automezzi possano essere causa di cancro, malattie cardiache – senza contare i più “banali” problemi respiratori, perché oggi un nuovo studio c’informa che, sempre loro, possono danneggiare il cervello. Questo, come se tutto il resto già non bastasse.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

E' esplosa la psicologia onlin…

In piena crisi mondiale da Coronavirus è improvvisamente esplosa la psicologia online. Su consiglio del CNOP e obbligati dalle circostanze, molti psicologi e ps...

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Le parole della Psicologia

Prosopoagnosia

La prosopoagnosia (o prosopagnosia) è un deficit percettivo del sistema nervoso centrale che impedisce il riconoscimento dei volti delle persone (anche dei fami...

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Pregoressia

È un disturbo alimentare, noto anche come mammoressia, legato all’ossessione di tornare subito in forma dopo il parto Non si tratta di un deficit contemplato n...

News Letters

0
condivisioni