Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Lasciare Facebook riduce i livelli di cortisolo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 763 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (3 Voti)

L'abbandono di Facebook per cinque giorni è stato associato a una riduzione dell'ormone dello stress, il cortisolo, secondo uno studio preliminare pubblicato sul Journal of Social Psychology.

facebook"Sono stato un utente di Facebook per 10 anni. Avevo parlato con i miei coautori di come occasionalmente dovevo "lasciare" Facebook di tanto in tanto perché lo trovavo schiacciante quando il numero dei miei amici cresceva", ha detto Eric Vanman, docente senior presso la School of Psychology presso il Università del Queensland e autore principale dello studio.

"Abbiamo parlato e ci siamo resi conto che questo stava accadendo anche a loro e ai loro amici. Ogni volta che uscivo da Facebook, provavo un immediato senso di sollievo che durava per giorni. Ma poi cominciavo a sentirmi come se mi stessi perdendo e dovevo riconnettermi. Il ciclo sarebbe iniziato nuovamente."

Pubblicità

Per il loro esperimento, i ricercatori hanno reclutato 138 utenti attivi di Facebook. Sessanta partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a una condizione in cui sono stati istruiti a rinunciare completamente a Facebook per cinque giorni, mentre i rimanenti 78 partecipanti hanno continuato a utilizzare Facebook come di consueto.

Vanman e i suoi colleghi hanno intervistato i partecipanti riguardo alla loro soddisfazione di vita, stress, umore e solitudine prima e dopo l'esperimento. Hanno anche testato i livelli di cortisolo salivare dei partecipanti, una misura fisiologica dello stress.

I ricercatori hanno scoperto che la breve pausa da Facebook ha avuto impatti sia positivi sia negativi sullo stress e sul benessere dei partecipanti.

"Le persone hanno a lungo segnalato in altre ricerche che Facebook può farli sentire male con se stessi o causare stress. Molte persone hanno lasciato Facebook in modo permanente a causa di ciò. Altri prendono "vacanze da Facebook", in cui disattivano o chiudono Facebook per alcuni giorni, settimane o addirittura mesi", ha detto Vanman a PsyPost.

"La nostra ricerca dimostra che 'lasciare' Facebook per soli cinque giorni è sufficiente per ridurre i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress. Il gruppo di controllo, che non ha lasciato Facebook, non ha mostrato questo."

"Abbiamo anche riscontrato, tuttavia, che le persone a cui è stato chiesto di abbandonare Facebook per 5 giorni sono state meno soddisfatte delle loro vite. Molti erano apertamente felici quando lo studio era finito perché potevano tornare su Facebook", ha aggiunto Vanman. "Una scoperta inaspettata è che le persone nella condizione No Facebook hanno trascorso più tempo in contatto faccia a faccia con gli amici la domenica durante lo studio".

Lo studio, come tutte le ricerche, ha alcune limitazioni.

"Non sappiamo a lungo che occorra per ottenere questa riduzione del cortisolo o quando riprenderebbe ad aumentare ancora prima che qualcuno decidesse di tornare su Facebook", ha spiegato Vanman. "Per esempio, potrebbe essere che star fuori da Facebook per i primi giorni riduca lo stress, ma alla lunga, appena lui o lei sentano di star perdendo qualcosa, il cortisolo inizia ad aumentare di nuovo. Inoltre, non sappiamo se questo si possa applicare ad altri social media come Twitter o SnapChat. Sospettiamo che questi effetti non siano esclusivi di Facebook."

"Consideriamo questa ricerca preliminare e vorremmo condurre uno studio molto più ampio in cui potremmo esaminare questi effetti sul cortisolo per un periodo molto più lungo", ha aggiunto. "Tuttavia, i nostri risultati iniziali qui suggeriscono che le persone dovrebbero cercare di fare pause da Facebook ogni volta che sentono che sta per essere 'troppo'."

Lo studio, "The burden of online friends: the effects of giving up Facebook on stress and well-being", è stato scritto da Eric Vanman, Rosemary Baker e Stephanie Tobin.

 

Tratto da PsyPost

(Traduzione e adattamento a cura del Dottor Antonio Morgia)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: stress facebook cortisolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Coulrofobia

Il nome è difficile, quasi impossibile da pronunciare: coulrofobia. Deriva dal greco e fa riferimento alla paura per coloro che camminano su trampoli. Giocolieri e clown, insomma. Ed è per questo...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito confuso (1521708111477)

luisa, 48     Buongiorno, chiedo parere per mio marito 44 anni. Siamo sposati da 10 anni con bimbo di 9. Mi ha lasciata per una pausa di riflessi...

Che fare? (1520934157214)

Roberta, 26     Buongiorno, sto insieme al mio ragazzo da 5 anni e dopo alcuni alti e bassi, circa 6 mesi fa abbiamo deciso di provare a vivere i...

Amore non corrisposto (152165…

very, 19     Salve, le scrivo perchè non riesco a liberarmi di una persona... ...

Area Professionale

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

La misura del cambiamento in p…

Il Test semiproiettivo I.Co.S. (Indice del Confine del Sé), in quanto strumento capace di rilevare efficacemente e dettagliatamente lo stile di gestione delle r...

Le parole della Psicologia

Sindrome di De Clerambault

La Sindrome di De Clerambault in psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona pro...

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

Violenza domestica

La violenza domestica è il comportamento abusante di uno o entrambi i compagni in una relazione intima di coppia, quali il matrimonio e la coabitazione. Second...

News Letters

0
condivisioni