Pubblicità

Le aree cerebrali che valutano colpa e punizione

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 618 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il livello di responsabilità dell'autore di un misfatto e l'entità della punizione che merita vengono elaborati nel cervello da aree diverse.

Le aree cerebrali che valutano colpa e punizione

Quella che stabilisce la pena normalmente considera il rapporto fra la gravità della colpa e quella dei danni arrecati, ma se la sua attività viene ridotta artificialmente decide solo sulla base dei danni.

La valutazione della gravità di una colpa e quella dell'entità della relativa punizione, pur essendo correlate, vengono determinate in aree distinte del cervello. In particolare, l'entità di una giusta punizione è elaborata all'interno di una specifica area del cervello, la corteccia prefrontale dorsolaterale. A scoprirlo è  uno studio condotto da ricercatori della Vanderbilt University e della Harvard University che firmano un articolo su “Neuron”.

Il successo della nostra specie è fondato in gran parte sulla capacità di cooperare su larga scala, una capacità che dipende strettamente da quella di stabilire e far rispettare le norme sociali. E per decidere come punire chi viola queste norme, è necessario integrare le informazioni sulla gravità della colpa con quelle relative all'entità delle conseguenze della trasgressione.

Tratto da lescienze.it - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

La sindrome di Alice nel Paese…

Disturbo neurologico  che colpisce la percezione visiva, associato a  emicrania, crisi epilettiche o sostanze stupefacenti. La sindrome di Alice nel ...

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

News Letters

0
condivisioni