Pubblicità

Le 'pain faces' per comunicare con i piccoli pazienti

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 272 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Al Bambino Gesù di Roma empatia e diritti dei più piccoli

Le "pain faces", una sorta di "emotycons", possono consentire ai bambini di raccontare quotidianamente al medico il proprio grado di sofferenza. L'utilizzo della "universal pain assessment tool", rigorosa tabella internazionale per la misurazione del dolore, già utilizzata in alcune Unità Operative dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, rappresenta uno degli elementi qualificanti dell'alleanza e cooperazione per la salute stabilita tra gli operatori sanitari dell'Ospedale e la famiglia del bambino malato.

Nel corso di una giornata di confronto e di formazione organizzata dall' Ospedale assieme alla sezione di Roma dell'Associazione Medici Cattolici Italiani, la comunicazione personale sanitario-paziente, cuore del rapporto con il malato e con i suoi genitori, è stata argomento di dialogo e di condivisione tra infermieri e medici dell'Ospedale, per le numerose istanze proposte dalla medicina e le innumerevoli tecniche possibili che rendono difficili e confuse le scelte operative quotidiane in ambiente sanitario.

 

Tratto da Virgilio News - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Archetipo

“La nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell'universo, e ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi ...

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

News Letters

0
condivisioni