Pubblicità

Le 'pain faces' per comunicare con i piccoli pazienti

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 247 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Al Bambino Gesù di Roma empatia e diritti dei più piccoli

Le "pain faces", una sorta di "emotycons", possono consentire ai bambini di raccontare quotidianamente al medico il proprio grado di sofferenza. L'utilizzo della "universal pain assessment tool", rigorosa tabella internazionale per la misurazione del dolore, già utilizzata in alcune Unità Operative dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, rappresenta uno degli elementi qualificanti dell'alleanza e cooperazione per la salute stabilita tra gli operatori sanitari dell'Ospedale e la famiglia del bambino malato.

Nel corso di una giornata di confronto e di formazione organizzata dall' Ospedale assieme alla sezione di Roma dell'Associazione Medici Cattolici Italiani, la comunicazione personale sanitario-paziente, cuore del rapporto con il malato e con i suoi genitori, è stata argomento di dialogo e di condivisione tra infermieri e medici dell'Ospedale, per le numerose istanze proposte dalla medicina e le innumerevoli tecniche possibili che rendono difficili e confuse le scelte operative quotidiane in ambiente sanitario.

 

Tratto da Virgilio News - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Narcisismo

La parola "narcisismo" proviene dal mito greco di Narciso. Secondo il mito Narciso era un bel giovane che rifiutò l'amore della ninfa Eco. Come punizione, fu d...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

Affetto

L'affetto (dal latino adfectus, da adficere, cioè ad e facere, che significa "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega una persona...

News Letters

0
condivisioni