Pubblicità

Le parole per dirlo: ma la cura è soltanto raccontare?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 224 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La psicoterapia è ormai un metodo di cura diffuso, a cui molti si rivolgono con risultati positivi. Oggi, nell'era post-moderna, continuiamo a riproporre la domanda: "Che cosa fa cambiare veramente le persone in psicoterapia?". Possiamo ancora dire, con Freud, un secolo dopo la fondazione della psicoanalisi, "tutto ciò che è Es deve diventare Io"? Su questa domanda si interrogano trasversalmente tutti i metodi delle psicoterapie nel congresso della Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia che oggi si apre a Siracusa.

Il titolo, L'implicito e l'esplicito in psicoterapia, sottende la domanda: ciò che fa cambiare in psicoterapia è la "conoscenza relazionale esplicita", ossia il rendere dicibile ciò che non lo è, o è la "conoscenza relazionale implicita", ciò che avviene tra paziente e terapeuta nella sfera dell'indicibile?
Il discorso di apertura è affidato a Daniel Stern, che ha sempre lavorato nell'interfaccia tra la ricerca e la psicoterapia.

Tratto da Repubblica.it - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Articolo 1 - Codice Deontologi…

Iniziamo il lungo viaggio fra gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani con il commento all'articolo 1, a cura di Catello Parmentola e di El...

Le parole della Psicologia

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

News Letters

0
condivisioni