Pubblicità

Le persone intelligenti preferiscono la musica strumentale

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 981 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

La musica è una componente della cultura umana, apprezzata da molti e irrilevante per pochi.
Un nuovo studio, che combina gli approcci della psicologia evolutiva e sociale per indagare la relazione tra intelligenza, preferenze musicali e usi della musica, fornisce ulteriori prove sul fatto che le persone più intelligenti preferiscono la musica strumentale


musica strumentale

"Mi sono interessata per la prima volta a questo argomento mentre lavoravo a un progetto che esaminava la relazione tra i tratti della personalità e le preferenze musicali, all'epoca studiavo psicologia evolutiva e avevo acquisito familiarità con il Satoshi Kanazawa’s Savanna-IQ Interaction Hypothesis" ha detto l'autrice dello studio Elena Racevska, studentessa di dottorato presso la Oxford Brookes University.

L'ipotesi di base è che l'evoluzione dell'intelligenza passa per la ricerca per affrontare cose nuove e non familiari e di conseguenza gli individui più intelligenti hanno una preferenza maggiore per gli stimoli nuovi rispetto a individui meno intelligenti.

"Dopo aver letto i documenti di Kanazawa, uno dei quali riguardava la relazione tra intelligenza e preferenze musicali, abbiamo deciso di testare ulteriormente la sua ipotesi utilizzando un diverso set di predittori, vale a dire un diverso tipo di test dell'intelligenza (cioè una misura non verbale), e gli usi del questionario musicale ", ha spiegato Racevska.

"Abbiamo anche misurato un numero di variabili che potrebbero avere un effetto in questa relazione, come la partecipazione a un'educazione musicale extra-scolastica, al suo tipo e alla sua durata."

La ricerca, che ha riguardato 467 studenti delle scuole superiori croate, ha registrato punteggi più alti nei test di intelligenza associati a una preferenza per la musica strumentale (tra generi che spaziano dall'ambient/chill out elettronica, al jazz, fino alla musica classica).

Confermando le loro aspettative basate sull'ipotesi dell'interazione Savanna-IQ, hanno trovato che l'intelligenza era un importante predittore della preferenza per la musica strumentale, ma non della preferenza per la musica strumentale vocale.

Pubblicità


"L'intelligenza può solo prevedere differenze nella preferenza per la musica strumentale. Gli individui con punteggi elevati nei test di intelligenza preferiscono preferibilmente stili musicali prevalentemente strumentali, ma non ci sono differenze nella preferenza per la musica prevalentemente vocale o strumentale vocale che può essere prevista con i punteggi dei test di intelligenza ", ha detto Racevska.


Conducendo l'analisi fattoriale della Scale of Music Preferences e sono stati trovati 5 fattori: riflessivo, popolare, conservatore, intenso e sofisticato. Così come tutti, anche i soggetti dello studio avevano ragioni diverse per ascoltare diversi generi musicali. Ad esempio c'era chi dichiarava di usare la musica in modo cognitivo, analizzandola per trovare la sua composizione e le sue tecniche musicali, questi soggetti erano quelli che amavano di più la musica strumentale.

Tuttavia la preferenza musicale è legata anche ad altri costrutti come i tratti della personalità, il sesso, l'età, il grado di istruzione e il reddito familiare, oltre all'intelligenza.

"Ricerche future potrebbero riguardare uno studio longitudinale su come le preferenze musicali cambiano durante gli stadi di sviluppo della vita umana e su come interagiscono con numerose variabili sociali e personali, come le pressioni sociali e le relazioni tra pari. Uno studio interculturale potrebbe esaminare e controllare le influenze di modi culturalmente specifici di vivere la musica e altri comportamenti legati alla musica ", ha aggiunto Racevska..

 

fonte

  • Račevska, E., & Tadinac, M. (2019). Intelligence, music preferences, and uses of music from the perspective of evolutionary psychology. Evolutionary Behavioral Sciences, 13(2), 101-110.

 

 

Articolo a cura del Dottor Andrea di Maio

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: musica intelligenza persone news di psicologia musica strumentale

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Ecofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di rimanere da soli nella propria casa Una paura comune a molti che spesso si associa ad altre...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

News Letters

0
condivisioni