Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

L'eccesso di attenzioni non porta sollievo

on . Postato in News di psicologia | Letto 254 volte

Mogli e mariti apprensivi amplificano il dolore. Secondo un curioso studio tedesco, condotto da Herta Flor, neuropsicologa all’università di Heidelberg, presentato all’ultimo Congresso di neuroscienze di Orlando e pubblicato su «New Scientist», chi soffre di mal di schiena cronico e ha un partner che si prende amorevolmente cura di lui ha una maggior attività cerebrale in risposta a uno stimolo doloroso: quindi, «soffre» di più rispetto a chi ha un partner indifferente ai suoi lamenti. In pratica, se ogni volta che il soggetto si lamenta per il mal di schiena, la moglie risponde con un eccesso di attenzione, per esempio somministrando un massaggio o portando la cena, il cervello del paziente impara a rispondere al dolore. Se, invece, la moglie cerca di distrarre il «sofferente», suggerendogli di fare una camminata, oppure lascia la stanza o semplicemente non presta attenzione, il cervello non ha alcun un feedback positivo nel presentare una risposta al dolore e si abitua a non farlo.

«E’ importante sottolineare che non si tratta di una risposta volontaria - spiega la Flor -. L’eccesso di attività cerebrale avviene automaticamente, secondo i meccanismi propri dell’apprendimento: in pratica, un partner protettivo rinforza l’esperienza del dolore, finendo col farlo peggiorare» .

Articolo interamente tratto da : Il Corriere della Sera - Salute" del 21.12.2002

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Abuso narcisistico in famiglia…

Apocalisse, 38     Cinque anni fa ho perso mia madre di un grave e raro tumore all'intestino. La sua perdita ha generato un totale disfacimento ...

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. È definita come una pau...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

News Letters