Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Lingua che parli, colore che vedi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 218 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La componente linguistica ha un ruolo di notevole importanza nei processi cognitivi di discriminazione del colore. La lingua che si parla influisce sulla percezione dei colori. Lo ha definitivamente stabilito una ricerca condotta da un gruppo di psicologi della Stanford University di Palo Alto, in California, che ne dà notizia in un articolo pubblicato sull'ultimo numero dei  Proceedings of the National Academy of Sciences.

Jonathan Winawer e colleghi hanno infatti scoperto, misurando oggettivamente le prestazioni di diversi soggetti in relazione a un particolare compito percettivo, che la lingua madre concorre alla definizione degli specifici schemi di discriminazione dei colori. I ricercatori hanno confrontato la capacità di due gruppi di persone, di madrelingua rispettivamente inglese e russa, nel discriminare differenti toni di blu indicando quali fra tre quadrati colorati fossero uguali. A differenza dell'inglese, il russo non possiede una singola parola per indicare il blu, ma costringe chi parla a optare o per un termine che indica il blu chiaro ( goluboy ) o per quello che indica il blu scuro ( siniy ).

Tratto da "Le Scienze.it"- prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Suicidio (1529267882787)

chopperozzi15, 14     voglio tentare il suicidio entro il 20 ...

Una relazione finita... in cli…

SammySun, 30     Salve, ho 30 anni e da un mese ho messo fine ad una relazione durata 2 anni e mezzo con un ragazzo della mia stessa età. ...

Totale disinteresse sessuale (…

Tabata, 41     Ho sempre avuto un rapporto ludico con il sesso. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori ...

Anginofobia

Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratterizzata da una paura intesa di soffocare. Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratt...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

News Letters

0
condivisioni