Pubblicità

Lo status sociale può essere un toccasana per il cuore

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 387 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Si direbbe che conquistare una buona posizione all’interno della società abbia i suoi indubbi vantaggi. Ne beneficerebbe, come è ovvio, il lato economico ma, a sorpresa, anche la salute del cuore. Questo è quello che suggeriscono i ricercatori svedesi del noto Karolinska Institute di Stoccolma.
Per affermare che chi è riuscito a farsi una certa posizione nella società vede ridursi di un quinto la possibilità di sviluppare ipertensione, rispetto a chi invece resta a un basso livello sociale, i ricercatori svedesi hanno esaminato 12mila persone (6.000 coppie di gemelli dello stesso sesso) nati tra il 1926 e il 1958.

 


Di questi, si è dapprima valutata la situazione socio-economica dei genitori per poi classificarla in base a due definizioni: bassa o alta.
Questa condizione è poi stata confrontata con lo status sociale ed economico dei partecipanti allo studio una volta che sono diventati adulti, decenni dopo. Lo studio, durato anch’esso molto tempo, ha raccolto questi dati in diverse occasioni e in periodi di tempo altrettanto diversi. Nel 1973 sono state raccolte informazioni sullo stato di salute e la pressione sanguigna per mezzo di un questionario inviato a mezzo posta; tra il 1998 e il 2002 a seguito di un’intervista telefonica.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Pistantrofobia (paura di fidar…

La pistantrofobia è caratterizzata da una paura irrazionale di costruire una relazione intima e personale con gli altri. Molti di noi hanno sperimentato delusi...

Sindrome di De Clerambault

La Sindrome di De Clerambault in psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona pro...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

News Letters

0
condivisioni