Pubblicità

Lo status sociale può essere un toccasana per il cuore

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 673 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Si direbbe che conquistare una buona posizione all’interno della società abbia i suoi indubbi vantaggi. Ne beneficerebbe, come è ovvio, il lato economico ma, a sorpresa, anche la salute del cuore. Questo è quello che suggeriscono i ricercatori svedesi del noto Karolinska Institute di Stoccolma.
Per affermare che chi è riuscito a farsi una certa posizione nella società vede ridursi di un quinto la possibilità di sviluppare ipertensione, rispetto a chi invece resta a un basso livello sociale, i ricercatori svedesi hanno esaminato 12mila persone (6.000 coppie di gemelli dello stesso sesso) nati tra il 1926 e il 1958.

 


Di questi, si è dapprima valutata la situazione socio-economica dei genitori per poi classificarla in base a due definizioni: bassa o alta.
Questa condizione è poi stata confrontata con lo status sociale ed economico dei partecipanti allo studio una volta che sono diventati adulti, decenni dopo. Lo studio, durato anch’esso molto tempo, ha raccolto questi dati in diverse occasioni e in periodi di tempo altrettanto diversi. Nel 1973 sono state raccolte informazioni sullo stato di salute e la pressione sanguigna per mezzo di un questionario inviato a mezzo posta; tra il 1998 e il 2002 a seguito di un’intervista telefonica.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

Affetto

L'affetto (dal latino "adfectus", da "adficere", cioè "ad" e "facere", che significano "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega u...

News Letters

0
condivisioni