Pubblicità

L'obbedienza cieca e il mito del conformismo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 360 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il male sarà anche “banale”, nel senso che in particolari circostanze anche persone del tutto normali possono finire per collaborare alle peggiori atrocità, ma - contrariamente a un'idea molto diffusa - non si nutre affatto solo di obbedienza e dell'inclinazione al conformismo, che pure è radicata nella nostra specie. Chi compie atti efferati in ossequio a un'autorità, invece, non si sta semplicemente conformando alle regole in modo acritico, ma in genere aderisce in modo attivo e partecipato a ciò che le autorità indicano come giusto.

Ad affermarlo in un articolo pubblicato su "PloS Biology"(e in parte anticipato in un articolo degli stessi autori pubblicato su “Mente e Cervello” del giugno scorso) sono gli psicologi S. Alexander Haslam, dell'Università del Queensland, e Stephen D. Reicher, dell'Università di St. Andrew, che fondano le loro conclusino su nuovi esperimenti e, soprattutto, su una rivisitazione critica di quelli condotti negli anni sessanta e settanta da Stanley Milgram e Philip Zimbardo che sono stati alla base di quella teoria sull'origine del “male”.

Tratto da: "lescienze.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Ippocampo

Struttura sottocorticale sistuata all'interno di ciascun emisfero cerebrale, in corrispondenza della superficie mediale, dalla forma simile ad un cavalluccio ma...

Bad trip

Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In it...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

News Letters

0
condivisioni