Pubblicità

L'occhio dell'antenato nel nostro cervello

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 486 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

L'evoluzione ha privilegiato la capacità di tenere d'occhio prede e predatori. Nel nostro cervello sono ancor oggi implementate le priorità visive che servivano ai nostri lontani antenati cacciatori-raccoglitori.

È quanto risulta da uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell'Università della California a Santa Barbara e della Yale University, che è oggetto di un articolo apparso sull'ultimo numero dei Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS). Ciò che i nostri occhi osservano è guidato da meccanismi cerebrali che privilegiano alcune parti della scena a scapito di altre; e poiché nel corso dell'evoluzione la capacità di tenere d'occhio sia prede sia predatori era molto importante, Joshua New e colleghi hanno pensato di scoprire se gli animali - umani o non umani che siano - siano in grado di catturare con maggiore efficienza la nostra attenzione.

Tratto da "Le scienze.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Psicologia professione sanitar…

di Catello Parmentola La Legge 3-2018 ha configurato la Psicologia come professione sanitaria ma la questione ha una complessità culturale ed epistemologica ch...

Le parole della Psicologia

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Trauma

Forte alterazione dello stato psichico di un soggetto dovuta alla sua incapacità di reagire a fatti o esperienze sconvolgenti, estremamente dolorosi come...

News Letters

0
condivisioni