Pubblicità

L’oggetto c’è anche quando non si vede

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 422 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nel cervello dei neonati ci potrebbe essere la possibilità di disporre di aree con funzioni di “puntatori”, ossia meccanismi in grado di immagazzinare in qualche modo la presenza di un oggetto o di una persona. Questo consentirebbe al neonato di mantenere l’esistenza di ciò che ha visto anche quando l’oggetto o la persona si allontanano dal suo campo visivo. La “permanenza dell’oggetto” è una capacità che si acquisisce in modo completo e preciso..

 

 

 

..intorno agli 8 mesi di vita. Fino a questo periodo il bambino sembra disinteressarsi di un oggetto non appena venga eliminato dalla sua vista; tale comportamento è stato per anni interpretato come una incapacità del neonato di età inferiore ai7/8 mesi di far “permanere” l’oggetto o la persona dentro di sé anche quando questi non si trovino più alla portata dei suoi occhi. Di fatto questa sembra più un’interpretazione di un comportamento che potrebbe ...

 

 

Tratto da: "italiasalute.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

Prosopoagnosia

La prosopoagnosia (o prosopagnosia) è un deficit percettivo del sistema nervoso centrale che impedisce il riconoscimento dei volti delle persone (anche dei fami...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

News Letters

0
condivisioni