Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

L'origine dell'abuso di alcool

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 404 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Ricercatori dell'Oregon Health & Science University (OHSU) hanno scoperto una nuova regione del cervello coinvolta nel consumo cronico di alcool. La ricerca potrebbe essere usata per sviluppare nuovi farmaci e terapie contro l'alcolismo o per migliorare quelli già esistenti. Lo studio, pubblicato sul numero del 25 marzo della rivista "Journal of Neuroscience", è incentrato su un peptide chiamato urocortina. Il peptide è connesso al desiderio di alcool. Gli scienziati dell'OHSU, con la collaborazione di ricercatori dell'Università dell'Indiana, hanno rintracciato l'urocortina fino a un gruppo di cellule nel cervello, detto nucleo di Edinger-Westphal (EW).

"Si tratta della prima ricerca - ha spiegato Andrey Ryabinin, principale autore dello studio - che collega questa regione del cervello all'abuso di alcool, e anche la prima volta che i livelli di urocortina vengono associati al consumo di alcool".

Ryabinin e colleghi hanno esaminato topi "alcolizzati" e topi normali, cui veniva fatto bere alcool insieme a una soluzione di zucchero. I ricercatori hanno scoperto che i livelli di urocortina nel cervello corrispondevano al desiderio di ciascun animale di bere alcool. Hanno poi tracciato le comunicazioni fra le cellule contenenti urocortina e una particolare regione del cervello, coinvolta nella regolazione del consumo di alcool e in meccanismi di ricompensa cerebrale.

http://www.jneurosci.org

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

Algofilia

L’algofilia (dal greco ἄλγος "dolore" e ϕιλία "propensione") è la tendenza paradossale e patologica a ricercare il piacere in sensazioni fisiche dolorose. ...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

News Letters

0
condivisioni