Pubblicità

Lotterie e gioco d'azzardo: aumenta la dipendenza

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 249 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

"Le persone meno abbienti vedono nelle lotterie l'unica possibilità di svolta nella loro vita, ma purtroppo finiscono per condannarsi alla dipendenza e alla perdita di tutto quello che hanno: lavoro, casa, famiglia", dichiara Emily Haisley, la coordinatrice di una ricerca sui giocatori patologici pubblicata sull'ultimo numero della rivista Journal of Behavioral Decision Making.

Il gambling, così si definisce la malattia da gioco, è stato ufficialmente inserito nel Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-IV), che riporta la classificazione dei disturbi psichici, già nel 1994. Il numero dei soggetti che diventano giocatori patologici è in continuo aumento: il gambling patologico è una malattia progressiva che frequentemente compare durante l’adolescenza ma che può manifestarsi ad ogni età. 

Tratto da "yahoo.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

News Letters

0
condivisioni