Pubblicità

LOVERS NO GOOD AT SPOTTING CUPID'S ARROW IN OTHERS

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 33430 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

The next time you're at a party with the love of your life, don't spend a lot of time trying to identify other couples in love - chances are, you aren't very good at it. Golfers may be able to identify a sweet swing, and runners admire a lengthy stride in others, but a new study has found that when it comes to identifying couples in love, no one is worse than - well, couples in love. "Love is truly blind," said Frank J. Bernieri, professor and chair of the Department of Psychology at Oregon State University and one of the authors of the study.

"People in the study who had the longest relationships, were immersed in reading romance novels and spent lots of time watching romantic movies just loved this research. They all were quite confident of their ability to identify others in love.

"And without exception," he added, "they were, by far, the least accurate in their assessment."

Pubblicità

The study was just published in the Journal of Nonverbal Behavior. Bernieri co-authored the paper with lead investigator Maya Aloni, who was an honors undergraduate at the University of Toledo when Bernieri was on the faculty there. She is now at State University of New York-Buffalo pursuing graduate studies.

A team of clinical psychologists at McGill University in Montreal filmed 25 couples for another study and used a battery of common assessment tools - including the Sternberg Love Scale, the Hatfield Passion Scale and other relationship measures - to determine the depth of couples' affection for one another. All of the couples had been together for at least three weeks; many for several months.

On film, the couples were seen interacting casually. Bernieri showed snippets of each couple to a series of volunteers and ask them to assess the depths of the filmed couples' feelings for each other.

Tratto da OSU - Oregon State University - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Coppia terapeutica (1556664446…

Giulia, 40     Salve, sono bipolare borderline seguita da oltre 20 anni da psichiatri e psicoterapeuti. Vorrei sottoporre alla vostra attenzion...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Acalculia

L'acalculia è un deficit di calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale la definì c...

Anomia

L' anomia è un deficit specifico della denominazione di oggetti, presente in diversi gradi nell' Afasia, mentre le altre componenti del linguaggio risultan...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

News Letters

0
condivisioni