Pubblicità

Lui ha problemi di erezione se lei sta troppo con i suoi amici

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 574 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Forse lei pensava di fare piacere a essere cordiale ed espansiva con i di lui amici. Ma a quanto sembra anziché avere un effetto positivo, lui ne patisce le conseguenze in termini di "virilità", ossia si ritroverebbe con dei problemi di erezione.
Il fenomeno legato alla socialità, secondo quanto riportato dalla Cornell University (Usa), si mostra più evidente nelle persone di una certa età che, tra l’altro, sono state proprio l’oggetto di studio.


I ricercatori Benjamin Cornwell e Edward Laumann, insieme ai colleghi della Cornell hanno coinvolto 3.000 soggetti di sesso maschile per verificare come le relazioni sociali influissero sui possibili problemi sessuali.
I partecipanti avevano un’età compresa tra i 57 e gli 85 anni, e tutti erano attivi socialmente. Insieme alle loro consorti o partner, gli uomini erano soliti frequentare altre persone e amici. Ed è proprio questo continuo scambio relazionale a essere stato messo sotto accusa dallo studio.

 

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Disforia

Il termine viene utilizzato in psichiatria per indicare un'alterazione dell'umore in senso depressivo, caratterizzato da sentimenti spiacevoli, quali tristezza...

News Letters

0
condivisioni