Pubblicità

Lui teme il terrorismo, lei le malattie - Sondaggio a Milano

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 272 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Nuove paure per la citta piu stressata d'Italia. Se dieci anni fa lo spauracchio numero uno era l'Aids, oggi lui teme il terrorismo e lei la malattia grave, personale o di un proprio caro. Cosi sono cambiate le angosce dei milanesi, secondo un sondaggio che sara presentato nel capoluogo lombardo in occasione di un convegno sul Pronto soccorso psicologico, in programma il 25 novembre, dalle 19 alle 22, al Centro congressi Le Stelline.

L'obiettivo dell'incontro, promosso dall'Associazione culturale Essere benessere e patrocinato dall'assessorato alla Sanita della Regione Lombardia, è di discutere le conseguenze che guerre, incidenti, epidemie e disastri ecologici possono avere sulla psiche di vittime, familiari o testimoni, ma anche di chi rivive il dramma guardando la tv.

Soprattutto bimbi e adolescenti, piu fragili e indifesi dei grandi. In Italia soffrono di angoscia patologica circa 6 milioni di donne e 4,5 milioni di uomini.

E Milano e tra le citta della penisola piu colpite, complici la vita frenetica e l'ambiente alienante della metropoli. L'indagine, condotta su 600 cittadini appartenenti a varie fasce d'età, rivela in paricolare che le paure cambiano da uomo a donna.

In cima alla classifica maschile c'è il terrorismo (21%), seguito da inquinamento (19%) e malattie (17%), mentre nell'elenco femminile prevalgono le malattie (26%), seguite da terrorismo (20%) e inquinamento (19%).

Le differenze sono nette non solo tra i due sessi, ma anche rispetto al passato.

tratto da Yahoo! Italia - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Articolo 1 - Codice Deontologi…

Iniziamo il lungo viaggio fra gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani con il commento all'articolo 1, a cura di Catello Parmentola e di El...

Le parole della Psicologia

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

News Letters

0
condivisioni