Pubblicità

Madri, nonostante la malattia

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 388 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

madriCi sono malattie che fino a qualche anno fa impedivano alle donne di pensare a una possibile maternità. Oggi le cose sono cambiate: si conoscono di più i meccanismi biologici legati alla gravidanza e ci sono farmaci più mirati. Per molte donne che hanno avuto un tumore, per quelle che hanno la sclerosi multipla, che sono affette da fibrosi cistica o che soffrono di diabete diventare madri non è più un sogno. Come dimostrano le storie di queste quattro donne
di Tiziana Moriconi

Madri, nonostante la malattia

Daniela, mamma oltre il diabete

Daniela ha 41 anni, fa la giornalista e ha due bambine, di 5 e di 6 anni e mezzo. Ha il diabete di tipo 1 dall'età di nove anni, ma questa malattia non le ha impedito di diventare mamma. "La cosa più importante è farsi seguire da un buon diabetologo, esperto anche di gravidanza diabetica", racconta Daniela. "Io sono stata seguita da due diabetologhe, entrambe molto in gamba, che mi hanno incoraggiato e aiutato. Non tutti sanno, infatti, che per chi desidera una gravidanza è fondamentale un parametro: l'emoglobina glicata, che misura la media della glicemia degli ultimi tre mesi. È fortemente sconsigliato concepire se questo valore non è inferiore a 7, perché vi sono rischi molto alti per il feto, anche di malformazione"

 

Tratto da: d.repubblica.it - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Demenza Semantica

Con la locuzione demenza semantica o SD (dall'inglese semantic dementia) si fa riferimento ad un particolare tipo di demenza frontotemporale il cui esordio è ca...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

Affetto

L'affetto (dal latino "adfectus", da "adficere", cioè "ad" e "facere", che significano "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega u...

News Letters

0
condivisioni