Pubblicità

Maggior rischio di depressione per le mamme che cullano a destra

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 452 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Strano ma vero: la salute mentale di una donna dipende anche da come culla i propri figli. Perchè le mamme che sostengono il “fagottino” con il braccio destro, per comodità o abitudine, rischiano di incappare più facilmente in depressione e stress. Lo rivela uno studio condotto all’università di Durham (Gb) da un team guidato dalla psichiatra Nadja Reissland, pubblicato sul “Journal of Child Psychology and Psychiatry”.

È più comune fra le neomamme, oltre che fra i papà, sia mancini che destri - ricordano gli autori sul “Daily Mai” - cullare il bambino dalla parte sinistra, anche se la ragione non è chiara: potrebbe essere un gesto automatico effettuato per avvicinare il piccolo al cuore del genitore e farlo sentire al sicuro, oppure potrebbe dipendere dalla zona del cervello che controlla la parte sinistra del corpo. Si tratta infatti della zona destra, che guida, fra l’altro, le emozioni e le intuizioni.

Tratto da "Lastampa.it" - prosegui nella letturan dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Genitore inadeguato [15992344…

DEDDA, 47 anni   Buongiorno, mia figlia 15enne soffre di blocchi emotivi a scuola. Quando deve fare un'interrogazione si chiude in se stessa, terror...

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Area Professionale

Funzionamento cognitivo in sog…

Recenti ricerche suggeriscono che le persone che presentano esperienze psicotiche, ma nessuna diagnosi di malattia psicotica, presentano un'alterazione del funz...

Il "potere" nella re…

Nonostante si possa pensare che vi sia uno squilibrio di potere all'interno della relazione terapeutica, in realtà lo psicoterapeuta non esercita un maggiore po...

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Le parole della Psicologia

Cherofobia

Il termine cherofobia deriva dal greco chairo “rallegrarsi” e phobia “paura”. La cherofobia o "edonofobia",  può essere definita come l’avversione patologi...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

News Letters

0
condivisioni