Pubblicità

Mal di testa, il placebo funziona

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 427 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Incuriositi dal grande numero di successi nel trattamento del mal di testa che coinvolgeva i partecipanti agli studi clinici che facevano parte dei cosiddetti gruppi di controllo, ossia quelli che non sono trattati ma che ricevono un placebo per poi confrontare gli effetti con quelli ottenuti dai pazienti trattati, un team di ricercatori tedeschi ha condotto uno studio ad hoc.

I risultati positivi saranno pubblicati sul prossimo numero del Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, e mostrano come il placebo agisca quasi come un vero e proprio farmaco, ottenendo risultati sorprendenti. I trattamenti di controllo che sfruttano un placebo si sono infatti dimostrati 2,5 volte più efficaci delle terapie non-farmacologiche, che presuppongono cambiamenti nello stile di vita, tecniche di rilassamento ecc.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

UNA chiacchierata per fare chi…

Ylenia Calabrese, 25 anni Salve,Nei miei 25anni ne ho passate di ogni.. ansia, depressione, attacchi di panico , disturbi alimentari ecc. ...

Sono cuckold [16058017191]

anto, 32 anni Salve, mi chiamo Antonio ho 32 anni e sono sposato da 4; io e mia moglie già da quando eravamo fidanzati praticavamo spiagge nudiste, dal pr...

Non riesco mai a partire [1605…

roberto, 61 anni Un sogno ricorrente. Lo visualizzo almeno una volta al mese da ormai cinque o sei anni. ...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

News Letters

0
condivisioni